Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, il fratello di Peppino Impastato incontra gli studenti

  • a
  • a
  • a

Quattro giorni di eventi che vedranno come protagonisti gli studenti delle scuole e Giovanni Impastato. L’autore del libro “Mio fratello. Tutta una vita con Peppino” sarà infatti impegnato in un tour nei Comuni della Tuscia organizzato dalla Rete di scuole “Falcone” in collaborazione con Arci. Sette eventi in cui Impastato incontrerà il pubblico e presenterà il suo libro, incentrato sulla figura del fratello Peppino, giornalista, conduttore radiofonico e attivista, assassinato dalla Mafia il 9 maggio 1978.

 

Un ciclo di incontri voluto per portare all’attenzione dei giovani una parte della storia italiana che ha segnato il più recente passato. Intenso il calendario degli eventi, tra cui anche tre appuntamenti pomeridiani aperti al pubblico esterno alle scuole: il 7 marzo in mattinata a Ronciglione presso il Meucci e alle 16.30 a Tarquinia, presso il Teatro Comunale Rossella Falk (incontro a cura del Cardarelli). L’8 marzo giornata tutta viterbese, con l’incontro mattutino al liceo Santa Rosa e alle 18.30 al Cosmonauta (via dei Giardini). Il 9 marzo alle 10.30 a Montefiascone, all’istituto Dalla Chiesa, e alle 16 a Civita Castellana, nell’aula magna di Midossi e Colasanti. Si chiude il 10 marzo presso l’Omnicompresivo Orte.

 

 

La Rete di scuole Falcone nasce nel 2016, su proposta dell’istituto Cardarelli di Tarquinia. Inaugurata nel 2017, adesso raccoglie 22 istituti della Tuscia tra scuole secondarie di primo e secondo grado. Tra i suoi scopi quello di promuovere e sviluppare, attraverso l’azione didattica ed educativa, la cultura della legalità tra gli studenti. .“E’ un onore per noi essere oggi la scuola capofila - commenta il dirigente scolastico del Mecci, Laura Pace Bonelli - cercheremo di promuovere i valori e gli obiettivi della Rete e di riuscirci al meglio”.