Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, rotatoria di Quartaccio. L'impegno di Romoli: "Si farà presto"

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Dopo anni di lunga ed estenuante attesa, lo scorso novembre l’amministrazione provinciale di Viterbo aveva comunicato “di aver aperto la procedura di gara per la realizzazione della rotatoria del Quartaccio”. Un investimento di ben 350 mila euro che permetterà di ammodernare e di mettere in sicurezza uno snodo fondamentale della viabilità territoriale, spesso purtroppo teatro di brutti e gravi incidenti stradali. 
Una notizia davvero lieta e positiva che gli automobilisti, che ogni giorno transitano lungo questo tratto di strada che collega i tre comuni di Civita Castellana, Fabrica di Roma e Corchiano, e che gli stessi residenti della zona di Quartaccio attendevano con trepidazione da diversi decenni. Una struttura strategica assolutamente necessaria, e non più procrastinabile, che contribuirà ad abbassare l’alto tasso di incidentalità stradale. 

 

Purtroppo anche negli ultimi mesi gli incidenti stradali ci sono stati, ma che ora, finalmente, dalle parole si stia passando ai fatti lo dimostra il recente incontro che il comitato di quartiere di Quartaccio ha avuto con il presidente della Provincia Alessandro Romoli. 
“Siamo molto soddisfatti - spiega il presidente del comitato Quartaccio Alessandro Perelli -, dell’esito del colloquio intercorso con il presidente Romoli. Il presidente ci ha ribadito la netta e decisa volontà della Provincia di realizzare la rotatoria stradale. Indietro non si torna. Non ci sono ripensamenti di sorta. L’attuale incrocio è tristemente noto a tutti per la sua estrema pericolosità e prima viene eliminato e meglio è per l’incolumità di tutti coloro che transitano con le loro vetture in questo luogo. Il nostro incontro - aggiunge -, è stato organizzato per recepire aggiornamenti in merito che, come ripeto, sono stati positivi e rassicuranti”. 

 

Pertanto una volta espletate tutte le procedure di gara e superati gli ultimi intoppi burocratici relativi soprattutto a terreni di proprietà privata, la Provincia andrà avanti con decisione nel suo progetto. A breve sembra che sia previsto anche un sopralluogo di carattere tecnico sul sito dove dovrà essere costruita la nuova rotatoria. Una ulteriore conferma della bontà e della convinzione della decisione adottata nel mese di novembre 2021 dall’ex amministrazione provinciale guidata dal presidente Nocchi.
“Una volta realizzata la rotatoria - conclude il presidente del comitato di quartiere Alessandro Perelli -, si potrà circolare in modo molto più tranquillo e sereno, senza i patemi d’animo di adesso”.