Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, 4 proiettili nella cassetta delle lettere. nuove minacce ad Alessandro Paglialunga di Orte

  • a
  • a
  • a

Altri 4 proiettili sono stati recapitati tra giovedì sera e ieri mattina, 11 febbraio, ad Alessandro Paglialunga, il 58enne di Orte che già la settimana scorsa aveva ricevuto una minaccia analoga: in quel caso un solo grosso proiettile inserito in una busta contenente anche un messaggio minatorio (“non rompere i c...” con le lettere ritagliate da qualche giornale). Stavolta nessun messaggio, solo quattro proiettili fatti trovare dentro la cassetta delle lettere, di calibro diverso uno dei quali piuttosto grosso, tre dei quali esplosi.

 


 

“Avevo pulito accuratamente la cassetta delle lettere nel pomeriggio di giovedì - racconta l’uomo - e sicuramente non conteneva nulla; i proiettili sono stati inseriti tra giovedì sera e venerdì mattina. Non ho toccato nulla e ho subito avvisato i carabinieri”. I quali sono intervenuti sul posto e hanno prelevato il tutto; le indagini sono in corso per risalire ai responsabili e accertarne il movente.
Alessandro Paglialunga dal canto suo ha pochi dubbi nel collegare le minacce più recenti e altre ricevute nel 2017, alle sue denunce circa abbandoni sistematici di rifiuti in alcune zone periferiche del comune di Orte, in particolare in terreni di proprietà di sua madre nella zona di San Bernardino, sui quali per ragioni di salute (la madre è anziana, lui disabile in seguito ad un incidente) il controllo è poco o nullo.

 

Oltre al traffico di rifiuti ci sarebbe quello di carburanti, che si svolgerebbe proprio in quelle aree. Alessandro ha documentato con molte foto questi fatti, ma non è bastato per porre loro fine; ha denunciato e segnalato più volte e ultimamente la sua cassetta delle lettere riceve molta - inquietante - corrispondenza.