Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, minaccia di svergognare l'ex amante su facebook. Condannato per stalking

B. D.
  • a
  • a
  • a

Minaccia l’ex amante e il marito. Un cinquantenne di origine siciliana è stato condannato per stalking. Sei mesi la pena che gli è stata inflitta dal gup al termine del processo con il rito abbreviato. La vittima (assistita dall'avvocato Giuseppe Picchiarelli), una cinquantenne che abita in un comune della provincia, avrà un risarcimento danni. Tutto è nato quando la donna ha deciso di interrompere la relazione extraconiugale. A quel punto l'imputato avrebbe minacciato di svergognarla rendendo pubblica la loro storia su Facebook. Inoltre avrebbe preso di punta il marito arrivando a minacciare di ucciderlo: “Lo faccio a pezzettini se non torni con me”. 

 

 

La donna si decise a denunciarlo, nel 2018, dopo che l'ex amante aveva cercato di contattare la figlia adolescente per riallacciare con lei. Preoccupata per l'incolumità della famiglia si è rivolta ai carabinieri. Nel novembre scorso il pubblico ministero Eliana Dolce, titolare del fascicolo, aveva chiesto il rinvio a giudizio con l’accusa di stalking aggravato dal fatto di averlo commesso nei confronti di una persona con cui era stato legata da relazione affettiva.

 

 

La difesa a quel punto ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato. Dunque l’uomo è stato giudicato dal gup, in base agli atti presenti nel fascicolo del pm, usufruendo, come prevede la legge, di uno sconto di un terzo della pena.