Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, elezioni comunali. Se Rotelli dice no la Lega punterà su Ubertini

  • a
  • a
  • a

Nel centrodestra attenzione rivolta verso Mauro Rotelli, a cui, dalla Lega a Fondazione, hanno tutti espresso il massimo sostegno qualora decidesse di correre davvero per la carica di sindaco. Tutto dipende da lui, che nei giorni scorsi ha comunque effettuato una sorta di sondaggio interno al proprio partito per capire cosa pensano della sua eventuale discesa in campo i vari esponenti della città e della provincia.

 

 

Una scelta non facile, quella del parlamentare, dal momento che, se venisse eletto, l’anno prossimo non potrebbe più candidarsi alla carica di deputato. D’altro canto, vista la diminuzione dei parlamentari e la volatilità dell’elettorato, l’eventuale nomina a sindaco lo metterebbe al riparo da eventuali sorprese non gradite proprio nel 2023. 

 

Dopo il via libera ottenuto dagli alleati, Rotelli ha fatto sapere che prenderà una decisione entro febbraio. Va detto che anche la Lega, con cui i rapporti non sempre sono stati dei migliori, ha detto sì, ma in caso Rotelli dovesse infine dir di no il Carroccio punterebbe su Claudio Ubertini. E’ questo il nome da portare al tavolo delle trattative nella coalizione, tavolo che appunto sarebbe inevitabile nell’ipotesi di un passo indietro del deputato meloniano. La situazione al momento non è delineata, ma è probabile che schiarite, in un verso o nell’altro, possano arrivare subito dopo l’elezione del capo dello Stato, quando saranno più chiari i rapporti anche all’interno del centrodestra nazionale.