Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, lavori nella centrale di Montalto di Castro. Enel sceglie aziende e personale del posto

  • a
  • a
  • a

Alcune aziende con sede nell’Alto Lazio, inclusa Civitavecchia, hanno superato la fase di selezione che porterà all’aggiudicazione delle gare di appalto per i lavori nel sito Enel di Montalto di Castro. Le aziende in questione, radicate nel tessuto produttivo locale, si sono impegnate a utilizzare per oltre il 95% manodopera non specialistica locale, con particolare attenzione al personale proveniente dall’indotto dei siti Enel in dismissione anche parziale nell’area, valorizzandone competenza e professionalità. Le attività affidate a queste aziende riguardano la fornitura di montaggi elettromeccanici, lavori di ingegneria civile e interventi elettrici e meccanici. “In Enel - commenta l’azienda - i principi di sostenibilità e di vicinanza al territorio entrano a pieno titolo nei processi di aggiudicazione delle gare di appalto. Le aziende forniranno, per i prossimi due anni, servizi nell’ambito del processo di transizione energetica in atto”. Nel sito di Montalto di Castro, ricordiamo, Enel è impegnata a sviluppare una serie di iniziative che integrano le migliori tecnologie rinnovabili, sistemi di accumulo Bess e una efficiente generazione a gas, cui si affiancano attività volte a valorizzare ulteriormente aree e strutture esistenti anche con attività manifatturiere. 

 

“Il sito Enel del nostro comune è il primo vero esempio di transizione ecologica in Italia. Perché, oltre ai cantieri a cui da tempo è interessato, si è trasformato in laboratorio di sviluppo economico locale. La conseguenza del risultato ottenuto saranno l’aumento occupazionale a livello locale, sia per quanto riguarda le imprese, sia per la manodopera. Il dialogo vince sempre e produce benefici. Grazie ad Enel, alle sue donne e uomini, per aver ascoltato il territorio”, dichiara il sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci. Soddisfatto anche il presidente di Unindustria Civitavecchia, Cristiano Dionisi, che afferma: “La ricaduta territoriale del progetto di Montalto di Castro rappresenta un risultato tangibile del lavoro che stiamo portando avanti da oltre due anni insieme a Enel, attraverso vari progetti di sostenibilità, tra i quali lo ‘Sportello Imprese’ e l’assessment digitale delle Pmi: idee nate qui e poi estese a livello nazionale. Le aziende di Civitavecchia e Montalto rappresentano un patrimonio di competenze che dobbiamo saper valorizzare anche nel percorso della transizione e insieme ad Enel stiamo lavorando su questo obiettivo”.

 

“Questo importantissimo risultato è frutto dell’ascolto e del presidio continuo del territorio - spiega Gaetano Evangelisti, responsabile affari istituzionali territoriali di Enel Italia -. Abbiamo ulteriormente incentivato la collaborazione e il dialogo fra imprese, istituzioni, territorio e mondo del lavoro, includendo le aziende dell’Alto Lazio. Tutte le gare sono caratterizzate da requisiti di sostenibilità e rispetto della manodopera locale. Riteniamo che questo processo contribuirà in maniera considerevole al rilancio del territorio dell’Alto Lazio e fornirà supporto a favore dell’occupazione”.