Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, rapine e furti ai danni di anziani. Arrestata una rumena

B. D.
  • a
  • a
  • a

Insieme a 5 connazionali sarebbe stata responsabile di una serie di aggressioni e rapine ai danni di anziani avvenute nel nord Italia. E’ stata arrestata in provincia di Viterbo una rumena sospettata di far parte di una banda che colpiva nella zona di Treviso.

 

 

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Treviso, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Treviso, hanno arrestato i componenti di una banda specializzata in aggressioni ai danni di anziani. Secondo gli inquirenti, il gruppo sarebbe stato composto da 6 cittadini di origini rumene (2 uomini e 4 donne) colpiti da un’ordinanza cautelare emessa il 3 gennaio scorso dal gip del Tribunale di Treviso per i reati di furto aggravato, rapina aggravata e lesioni personali volontarie aggravate in concorso. I destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere sono: G.L., classe ’92, rintracciata dai militari dell’Arma di Treviso in provincia di Viterbo, il compagno G.S., classe 1992, cui il provvedimento è stato notificato presso il carcere di Lanciano ove si trovava ristretto, S. L., classe ’93 e la compagna D.B., classe ’98, individuati in provincia di Bologna.

 

 

Per le altre 2 donne del gruppo, con un “ruolo di assistenza agli operativi” e al momento irreperibili, è stata disposta la misura del divieto di dimora nella regione Veneto. Gli indagati avrebbero avuto come base un Bed&Breakfast di Mestre e si sarebbero spostati a bordo di autovetture intestate a terzi. Gli indagati sono ritenuti responsabili di 11 furti e 2 rapine commesse nei centri abitati della provincia di Treviso, nel periodo tra giugno e agosto 2021.