Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

David Sassoli morto. Vittorio Sgarbi proclama il lutto cittadino a Sutri dove il presidente del parlamento europeo aveva una casa

  • a
  • a
  • a

Lutto cittadino a Sutri per la morte del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. L'ex giornalista del Tg1 aveva infatti una casa nella città della Tuscia. Il sindaco Vittorio Sgarbi, ha proclamato per la giornata di oggi, martedì 11 gennaio, il lutto cittadino in seguito alla prematura scomparsa di David Sassoli, già residente nell'Antichissima Città. Le bandiere degli uffici pubblici saranno esposte a mezz'asta e alle ore 12 sarà osservato dalla comunità sutrina un minuto di raccoglimento. "Per il suo forte legame con Sutri, l'Amministrazione intende manifestare in modo tangibile, il dolore che colpisce i cittadini a causa di questo lutto.  Il presidente Sassoli ci ha lasciato nella notte, in silenzio, in modo riservato, come lui era. Non lo vedremo più prendere il caffè nei bar della città, né fare la spesa nei negozi, né parlare in strada e intrattenersi con i cittadini con i suoi modi gentili.  Era amico di ognuno di noi, teneva al bene di Sutri, che aveva adottato come sua dimora. Sentiremo la sua mancanza. La città si stringe al dolore della famiglia", si legge in una nota del Comune.

 

Diversi i messaggi di cordoglio anche dalla Regione“La morte di David Sassoli è innanzitutto una notizia tristissima e dolorosa per tutti noi. Una comunità che lo ha amato, seguito e sostenuto in questi anni per la sua passione, capacità e dedizione. È una perdita per l’Italia e per l’Europa di un grande Presidente profondamente europeista che in anni difficilissimi ha tenuto alta la bandiera dei valori fondanti dell’unione. Ciao David, non dimenticheremo mai il tuo impegno politico tra le persone, il tuo sorriso e la voglia di cambiare”. Così su Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

 

 “La notizia della morte di David Sassoli è un brutto colpo. David si è sempre distinto per lealtà, coerenza, competenza e rara umanità. Il suo percorso umano e professionale sono e restano un esempio. Il lavoro che ha svolto al Parlamento europeo per riavvicinare i cittadini all’Europa è stato fondamentale e resta un caposaldo sui cui proseguire l’impegnò di tutti. Addio David, raccogliamo il tuo testimone, proseguendo con determinazione sulla tua strada. Le mie più sentite condoglianze vanno alla famiglia e a tutti i suoi cari”, lo scrive in una nota il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.