Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, torrente Rio Vicano rischia di prosciugarsi. Sos da Civita Castellana: "Alzare le chiuse"

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Torna alla ribalta il “caso” dell’emissario del lago di Vico, Rio Vicano. Su questo importante quanto delicato problema ambientale, interviene il consigliere comunale con delega all’Ambiente, Simone Cesetti
“Sono anni che il nostro Comune - spiega il consigliere Cesetti - mantiene o alta l’attenzione. Da una attenta analisi dei dati negli anni raccolti, è evidente che nel 2021 appena trascorso, conservando il livello del lago a 1,80 metri, misurato sull'asta idrometrica, era garantito un deflusso dell’acqua, seppur minimo, anche nei periodi di siccità. Ad un anno di distanza da quel rilievo, purtroppo, il livello dell’acqua nel lago misurato, risultava essere di circa 30 centimetri più basso”. 

 


 

“In questi mesi, più precisamente nei giorni il 27 ottobre e il 10 novembre - precisa il delegato all’Ambiente -, il sottoscritto metteva al corrente, per mezzo di mail, i responsabili e i dirigenti preposti, del fatto che si riteneva opportuno, visto quanto accaduto l'anno precedente, alzare le chiuse. In tal modo si poteva iniziare ad immagazzinare l’acqua, anche perché in quei giorni pioveva frequentemente”.

 


 

“Mi duole constatare - prosegue Cesetti -, che in Regione, sia il direttore regionale che il dirigente dell'Area, non hanno dato credito alle mie comunicazioni ufficiali. Se fosse stato altrimenti, oggi non avremo un livello di acqua pari a 1,46 metri, misurato sull'asta idrometrica. Questa incresciosa situazione mi ha, in coscienza, costretto a sollecitare tutti gli enti regionali preposti, oltre al prefetto di Viterbo, chiedendo loro di essere messo al corrente sulle modalità di azione e di intervento, al fine di garantire acqua nel periodo estivo nel letto del Rio Vicano e per evitare che l’alveo non resti all’asciutto, con conseguenti, pesanti danni alla flora e alla fauna autoctona, specialmente nel tratto che ricade nel territorio del comune di Castel Sant'Elia che rappresento”. E conclude: “A volte mi sembra di combattere contro i mulini a vento”.