Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, rischia di morire in campo. Portiere salvato dall'allenatore della squadra avversaria. Paura a Vetralla

A. N.
  • a
  • a
  • a

Ha rischiato di morire soffocato, un giocatore di calcio impegnato ieri nella partita di Prima categoria, girone A tra Cura e Allumiere, che si giocava sul terreno del campo sportivo Luigi Nagni della frazione La Botte di Vetralla; il pronto intervento di alcune persone presenti, tra le quali in particolare l’allenatore avversario, ha scongiurato il peggio. 

 

E’ avvenuto al 30’ del secondo tempo della partita: il risultato era sull’1-1 quando il portiere dell’Allumiere Tiziano Galiberti si è scontrato durante un’azione di gioco con un attaccante avversario; il giovane è caduto a terra privo di sensi. L’allenatore del Cura David De Paolis, che in qual momento si trovava in tribuna in quanto espulso dal terreno di gioco, si è allarmato subito vedendo le condizioni del ragazzo, e si è precipitato in campo per soccorrerlo, assieme a suo padre che si trovava assieme a lui.

 

 

Racconta lo stesso David De Paolis che “su un’azione di gioco il nostro giocatore ha anticipato in uscita Galimberti e col campo bagnato è andato a sbattere il viso sulla coscia del nostro giocatore. Io ero in tribuna perché espulso pochi minuti prima, abbiamo visto il portiere che era bloccato con i pugni serrati e ho capito subito che c’era qualcosa di grave, impressione rafforzata dalle scene di disperazione e le urla dei giocatori in campo. Io e mio padre, un po’ pratici per aver seguito anche dei corsi di primo soccorso, siamo corsi in campo senza pensarci un attimo. Ci siamo subito accorti che il portiere stava ingoiando la lingua serrando la mascella. Quindi ho messo le dita dietro la mascella per farla aprire e papà cercava di farsi strada tra i denti per aprire più possibile. Appena c'è stato lo spazio giusto sia io che papà non potevamo lasciar la presa altrimenti avrebbe richiuso la bocca ed allora è stato Zimmaro a tirare fuori la lingua dalla gola di Galimberti. E fortunatamente è andata bene, da quel che so adesso il ragazzo è vigile e risponde bene ai medici”. La partita è stata quindi sospesa, Galimberti è stato portato a Belcolle, dove è stato posto sotto osservazione per tutti gli accertamenti del caso.