Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, morto dopo schianto contro albero. Non ce l'ha fatta il 56enne di Vejano

B. M.
  • a
  • a
  • a

E’ morto al Policlinico Gemelli, dove era ricoverato in gravissime condizioni da martedì, Fabio Papacchioli, il 56enne di Vejano rimasto coinvolto in un incidente sulla provinciale 147 mentre, a bordo della sua auto, viaggiava in direzione di Vico Matrino. L’uomo era stato estratto dalle lamiere dell’auto dai vigili del fuoco, e i sanitari, vista la gravità della situazione, avevano deciso di trasferirlo con l’eliambulanza al Policlinico Gemelli. 

 

Era arrivato al pronto soccorso dell’ospedale romano con un politrauma e i medici hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per salvargli la vita. Purtroppo tutto è stato inutile. 
L’uomo è morto dopo due giorni di agonia. Lascia la moglie e due figli. Sul luogo dell’incidente erano intervenuti i carabinieri. 
L’auto con a bordo il 56enne, per cause in corso di accertamento, era finita fuori strada per concludere la sua corsa contro un albero. 
L’incidente non aveva coinvolto altri mezzi e persone, ma il mezzo era stato in parte distrutto dal colpo, tanto che si era reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Viterbo per riuscire ad estrarre il 56enne dalle lamiere. Le sue condizioni erano da subito apparse gravissime. 

 

I sanitari arrivati sul posto a seguito della richiesta di intervento effettuata da alcuni automobilisti in transito subito dopo l’incidente, avevano fatto di tutto per stabilizzare il ferito prima di affidarlo alle cure del personale dell’eliambulanza che lo ha trasportato al Policlinico Gemelli 
Per due giorni la speranza dei familiari si è alternata alla disperazione, fino a quando, l’altra sera, il cuore di Fabio Papacchioli ha cessato di battere. La notizia del decesso ha fatto in poco tempo il giro del paese, dove la famiglia è conosciuta da tutti, causando dolore in quanti avevano sperato fino alla fine che Fabio potesse riprendersi.