Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Tosini nel pool di esperti del Pnrr ma la Lega blocca l'operazione

  • a
  • a
  • a

Sotto processo (insieme all’imprenditore delle discariche Valter Lozza) per corruzione e turbativa d’asta, per vicende legate alla gestione del ciclo dei rifiuti in qualità di direttore generale delle politiche ambientali, incarico da cui è stata sospesa, Flaminia Tosini due giorni fa stava per diventare capo del pool di esperti chiamati dalla Regione a gestire i fondi del Pnrr. A scoprire e fermare l’operazione, che secondo le opposizioni alla Pisana avrebbe fatto rientrare l’ex sindaca di Vetralla nel cuore del palazzo regionale, non dalla finestra, ma direttamente dal portone principale, è stato il consigliere della Lega Daniele Giannini. Appresa la notizia che aveva partecipato al bando per la ricerca degli esperti, emanato dalla Regione il 10 dicembre, classificandosi prima con 51 punti grazie a una lunga esperienza maturata per lo più proprio in Regione, l’esponente del Carroccio a inizio settimana annunciava infatti un’interrogazione urgente. Immediata, mercoledì mattina, giungeva come risposta una determinazione della giunta Zingaretti dove si afferma che “la dottoressa è sospesa ma può partecipare ai bandi. La sua valutazione, avvenuta anche a seguito di colloquio, è un fatto tecnico. Ma, in virtù della sospensione e del procedimento penale in corso, la Regione ha deciso la sua esclusione dalla selezione”.

Alla diretta interessata, sempre mercoledì mattina, la notizia della sua esclusione è arrivata quasi in tempo reale nel bel mezzo del Consiglio comunale di Vetralla a cui stava partecipando da consigliere di opposizione (Pd).

Per la cronaca, l’incarico a cui Tosini ambiva prevede un corrispettivo economico di tutto riguardo (ben oltre 100 mila euro). Sempre per la cronaca, il bando, come detto emanato il 10 dicembre, prevedeva il reclutamento di 10 ingegneri civili così suddivisi: sette nel settore valutazioni e autorizzazioni ambientali, uno nel settore bonifiche, uno nel settore edilizia e urbanistica e due nel settore appalti.