Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Lido di Tarquinia. Lavori nell'area dell'ex cinema

Anna Maria Vinci
  • a
  • a
  • a

L’ex area cinema al lido sarà sistemata. L’Amministrazione comunale ha deliberato ieri un impegno di spesa per l’intervento di restauro e risanamento del lungomare dei Tirreni. I soldi stanziati per rendere nuovamente fruibile l’area erano 13.665 euro, ma a causa delle pessime condizioni si dovranno aumentare. 
Gli interventi saranno volti alla pulizia dell’area (completamente invasa dalla vegetazione), alla sua messa in sicurezza e alla rimozione alcune recinzioni in legno ormai compromesse. Sarà inoltre completamente rifatto l’intonaco presente sulle pareti di recinzione, costituite da pannelli prefabbricati. Infatti, parti cospicue di essi risultano staccati dalla parete e pericolosi. “Sono anche stati individuati ulteriori interventi - scrivono dal Comune -, non prevedibili originariamente per l’impossibilità materiale di accedere al sito completamente invaso dalle erbacce infestante. Al fine di garantire l’esecuzione dei lavori a perfetta regola d’arte, si rende necessario prevedere opere complementari a quelle già eseguite”. 

 

Il nuovo intervento prevede quindi la completa sostituzione della recinzione perimetrale, rimozione, carico e trasporto a discarica dell’esistente per un totale di 20.000 euro. “Data l’urgenza di procedere in tempi brevi e al fine di eliminare interferenze e sovrapposizioni, si ritiene vantaggioso per l’Amministrazione confermare l’affidamento dei lavori alla ditta Lenzo group, che nell’ambito dell’appalto originario potrà dare corso all’esecuzione delle opere complementari”. 
Una volta terminata, l’opera renderà quindi fruibile di nuovo il cinema all’aperto, com’era ormai tantissimi anni fa. Visto infatti, che la cittadina ha ormai perso il suo cinema multisala che attraeva visitatori provenienti da tutte le cittadine limitrofe, restaurare l’area permetterà di utilizzare il grande schermo almeno in estate e all’aperto, seppur rispettando le norme anti Covid. L’auspicio dei cittadini è però sempre quello che, una volta tornati alla normalità, si potrà nuovamente fruire del cinema tarquiniese nei mesi invernali, quando il tempo non sempre permette molti svaghi.

 

Infine, c’è nell’aria un progetto ipotizzato dall’assessore alla cultura Martina Tosoni, di poter utilizzare anche il teatro a tal fine, ma si dovrebbe ricorrere a spese non da poco per le attrezzature e contemporaneamente salvaguardare gli arredi da una frequentazione assidua.