Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, il sindaco Giovanni Arena si dimette e anticipa la sfiducia davanti al notaio. Si apre la crisi in Comune

Massimiliano Conti
  • a
  • a
  • a

Il sindaco si è dimesso. Fine vita per l’amministrazione Arena. Dopo una giornata convulsa, fatta di non pochi tentennamenti, la spina l’ha staccata direttamente il sindaco, che nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 21 dicembre, prima ha azzerato la giunta e poi ha consegnato le sue dimissioni nelle mani del segretario comunale - e ci tiene a puntualizzare che lo ha fatto in questo ordine - senza attendere le mosse di Lega, FdI e Fondazione, i quali, per domani sera, avevano già preso appuntamento col notaio Fortini per servirgli di fatto il “pacco” natalizio. 
“Preso atto della raccolta di firme e del venir meno della maggioranza, ho preferito anticipare la sfiducia”, dichiara a caldo Arena, che ora spera di avere i canonici 20 giorni di tempo per ripensarci e per riaprire eventualmente una trattativa con gli ormai ex alleati. Eventualità tuttavia alquanto remota dal momento che gli ex alleati e l’opposizione confermano di voler andare dal notaio per dimettersi in blocco. Ne sembra consapevole lo stesso Arena: “Non vedo margini per ricucire”. 

SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI VITERBO DEL 21 DICEMBRE E NELL'EDICOLA ONLINE