Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Covid Viterbo, vaccinati 730 bambini tra i 5 e gli 11 anni. Oltre 400 prenotazioni

Beatrice Masci
  • a
  • a
  • a

“Noi oggi (ieri ndr) faremo l’ordinanza che introdurrà l’obbligo delle mascherine all’aperto. E’ una misura preventiva ma come abbiamo sempre fatto puntiamo ad anticipare il virus”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine della cerimonia di inaugurazione del progetto “liberi amo la salute: telemedicina negli istituti penitenziari”.<TB>Dunque torna in tutta la Regione l’obbligo della mascherina all’aperto, anche se alcuni comuni della Tuscia, tra cui Viterbo, avevano in realtà anticipato questa misura. Parola d’ordine: prevenzione, a cominciare dai bambini, per i quali, dal 13 dicembre, si può richiede la vaccinazione pediatrica, ovvero per la fascia di età 5-11 anni. Nella Tuscia i piccoli vaccinati sono, dati di ieri, 730, mentre le prenotazioni, alla data di venerdì, erano 414.

Numeri importanti che vedono schierati medici e infermieri nei cinque centri di Viterbo Tarquinia, Civita Castellana, Montefiascone e Ronciglione. La vaccinazione dei bambini è una scelta che molti genitori hanno deciso di fare, anche alla luce dei contagi in crescita. Ieri i positivi sono stati 39 (un numero che però va letto alla luce dei pochi tamponi effettuati domenica), di questi, 15 sono minori, di cui 11 under 12. Il più piccolo positivo non ha ancora compiuto un anno. Sul fronte delle restrizioni, per quanto concerne Viterbo il sindaco Arena, dopo l’introduzione della mascherina all’aperto, non ritiene di dover aggiungere altro: “Al momento non sono in programma nuove ordinanze - afferma - valuteremo giorno per giorno sulla base della situazione”.

Dunque Natale in zona bianca ma con mascherina, anche se il passaggio in zona gialla potrebbe essere questione di giorni. "A Natale il Lazio non rischia il giallo, ma probabilmente verso Capodanno potremmo anche andare in zona gialla”, ha infatti detto due giorni fa l’assessore regionale alla Salute Alessio D’Amato a Radio Rai. Nella Tuscia, secondo l’ultimo bollettino della Asl, i guariti ieri sono stati 23. Sale invece il numero dei ricoverati: 15 a Malattie infettive (erano 14 domenica) e cinque in Terapia intensiva.