Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, residenti di San Pellegrino: "Quartiere nel degrado". Comune: "Pronti a collaborare"

Alessio De Parri
  • a
  • a
  • a

“Il quartiere di San Pellegrino non deve essere solo un set cinematografico o meta per turisti. Qui c’è gente che ci abita, ma dobbiamo metterci d’accordo affinché vivere qui non diventi una penitenza”. Chiaro il messaggio di Elena Pierini, presidente del Comitato residenti di Sana Pellegrino, rappresentanza di un centinaio di famiglie, che torna alla carica con il Comune per discutere dei problemi che interessano la zona medievale della città. Si va dalla pulizia all’illuminazione, dalla sicurezza ai parcheggi fino alla convivenza con il Christmas Village. Problemi sì, ma anche proposte per rilanciare un quartiere dove avanza il degrado. L’incontro richiesto all’assessore allo Sviluppo economico e alle attività produttive, Alessia Mancini, dovrebbe tenersi nel prossimo fine settimana. “Abbiamo chiesto un nuovo faccia a faccia - spiega Elena Pierini -, visto che dagli incontri precedenti è passato troppo tempo e la situazione non è cambiata di una virgola”. I vicoli di San Pellegrino sono sporchi, denunciano dal comitato, colpa anche di quegli irresponsabili che gettano i rifiuti per strada e di chi specie nei fine settimana li utilizza come toilet a cielo aperto, magari dopo aver alzato il gomito.

“Purtroppo l’appalto ponte sull’igiene urbana non prevede lo spazzamento dei vicoli - risponde l’assessore Mancini -, ma solo il passaggio della macchina spazzatrice in via San Pellegrino e nelle piazze principali. E’ chiaro che la situazione andrà risolta con il nuovo appalto”. I residenti chiedono anche una maggiore illuminazione e l’installazione di videocamere per migliorare la sicurezza. “Lo abbiamo segnalato più volte - riprende il presidente Pierini : nelle zone più buie vanno in giro ubriachi, gente che schiamazza fino all’alba e c’è anche spaccio. Le telecamere potrebbero fare da deterrente a questo fenomeno”. Novità, in tal senso, potrebbero arrivare a breve: “C’è la disponibilità ad installare le telecamere nel quartiere - riprende l’assessore Mancini - il progetto è in fase di evoluzione”.

Altra nota dolente, si lamentano i residenti, sono i parcheggi: “Ce ne sono stati tolti parecchi - continua Elena Pierini -. Abbiamo solo una decina di posti nello slargo dissestato di via delle Caprarecce e altri quindici tra la piazzetta e lo slargo di via del Paradosso, tra l’altro in comune con Pianoscarano. Sono spariti posti auto in via San Lorenzo, altri per fare spazio ai dehors dei locali... ditemi voi dove dobbiamo parcheggiare”. Infine il tema d’attualità, la convivenza con il Christmas Village. “Ogni volta che il Comune promuove eventi - conclude il presidente del Comitato - è bene che interpelli i residenti. In passato, ad esempio, durante il villaggio di Natale la musica veniva lasciata ad alto volume dalle 8 di mattina alle 20, non vorremmo che anche quest’anno si ripeta la stessa cosa”. Preoccupazioni che saranno messe sul tavolo, come detto, la prossima settimana, discusse direttamente con l’assessore Mancini, che alla vigilia dell’incontro tende la mano ai residenti: “Disponibile ad ascoltarli - chiosa -. Sono qua per risolvere i loro problemi. Sono pronta a collaborare, anche se va tenuto conto che San Pellegrino è un quartiere a vocazione turistica”.