Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, scoperta evasione fiscale sull'accisa del gas naturale

  • a
  • a
  • a

L’Ufficio delle Dogane di Viterbo ha scoperto un’evasione fiscale dell’accisa sul gas naturale, ai danni dello Stato, da parte di una società petrolifera, proprietaria in Italia di vari impianti.

L’attività di controllo è derivata da un’attenta analisi dei rischi effettuata dai funzionari Agenzia dei Monopoli tramite l’incrocio tra i dati presenti sulle banche dati dell’Agenzia e la documentazione fiscale riferita a uno degli impianti della società, già presente agli atti dell’Ufficio. Dall’indagine è emerso un complesso meccanismo che ha determinato un’evasione dell’accisa nella commercializzazione di gas naturale per l’autotrazione su tutto il territorio nazionale.

La società, interponendosi tra il venditore grossista e i titolari della gestione dei distributori stradali, operava - senza essere autorizzata da Adm - come fornitore del gas naturale, omettendo il riversamento delle imposte dovute all’Erario, nonostante le stesse venissero comunque pagate dagli acquirenti del prodotto al momento del rifornimento. Il fenomeno omissivo ha coinvolto altri impianti dislocati nel resto del Paese. Gli esiti dell’attività di verifica sono al vaglio della competente Autorità Giudiziaria.

IN AGGIORNAMENTO