Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, bambino ucciso. Il padre accusato dell'omicidio aveva tentato il suicidio prima della quarantena per il Covid

  • a
  • a
  • a

Non si era rassegnato alla fine della relazione con Mariola. La perseguitava e perseguitava anche le persone che le erano vicine. Per cercare di “attirare l’attenzione” a metà ottobre Mirko Tomkow - l’uomo sospettato di aver ucciso il figlio Matias con una coltellata alla gola - a metà ottobre aveva minacciato il suicidio. Dopo aver raggiunto un campo vicino Cura aveva inviato una foto con il cappio al collo alla cognata. E’ stato fermato in tempo e una volta soccorso si è scoperto che era positivo al Covid. Per questo è stato lontano da Vetralla per una ventina di giorni, in quarantena in un Covid hotel romano. Martedì è uscito ed è tornato nella sua abitazione dove si è consumato il dramma e a farne le spese è stato Matias.