Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, cucinano sul camino e scoppia incendio. Assolte nonna, figlia e nipote di Bassano Romano

  • a
  • a
  • a

Assolte nonna, figlia e nipote che l’11 febbraio del 2018 provocarono un incendio in un’abitazione che avevano occupato a Bassano Romano. Le donne di 62, 41 e 23 anni, difese dall’avvocato Maria Antonella Mascaro, avrebbero utilizzato il caminetto per cucinare innescando il rogo che si propagò dalla canna fumaria, che secondo la difesa sarebbe stata malfunzionante. In conclusione della requisitoria la pubblica accusa ha chiesto che le tre donne fossero assolte. Il legale delle tre donne, associandosi all’istanza del pm, ha inoltre sostenuto che nel corso del dibattimento non fossero emerse prove rispetto al fatto che il fuoco fosse stato acceso per preparare del cibo e che l’incendio fosse stato alimentato da materiale infiammabile collocato nel camino e infine che l’incendio non avrebbe potuto essere ricondotto all’occupazione abusiva della casa. Accogliendo le istanze dell’accusa e della difesa, il giudice Elisabetta Massini ha assolto le tre donne, delle quali tuttavia non vi è più traccia.