Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, ladri nei parcheggi dei supermercati. Il Comune mette in guardia i cittadini

  • a
  • a
  • a

Si torna a lanciare l’allarme furti nella Tuscia e stavolta non si tratta di topi d’appartamento o bande di stranieri, ma le vittime sono i clienti dei supermercati, che vengono derubati nei parcheggi delle stesse strutture. Negli ultimi giorni i furti pare si siano concentrati nella zona di Orte. Così a lanciare l'allarme è proprio l’Amministrazione comunale che ha pubblicato un messaggio sul profilo Facebook dell’ente per mettere in guardia i cittadini. Il modus operandi dei ladri è questo: i malviventi si presentano con la faccia buona e con l'intenzione di prestare aiuto: il cliente si fida e in un attimo si ritrova derubato. Come? Alcune persone bussano al finestrino delle auto che stanno entrando o escono dal parcheggio, dicendo: “Le sono caduti dei soldi in terra”.

A quel punto il malcapitato, o malcapitata, apre lo sportello e i ladri portano via quello che possono con un’azione velocissima, rubano soprattutto le borse. Ma ecco il messaggio di allerta pubblicato sul profilo del Comune di Orte: “Si ha notizia che nei parcheggi di alcuni supermercati di Orte sono stati registrati furti, in particolare con sottrazione di borse. I reati reato sono avvenuti con l’avvicinamento da parte di sconosciuti, di persone che appena uscite dai negozi erano intente a risalire in auto. I malfattori, bussando sul finestrino dell’autovettura, fanno notare che sono caduti soldi in terra, probabilmente predisposti da loro stessi. Il malcapitato, in buona fede, nell’atto di raccogliere i soldi, viene derubato della propria borsa”. Dunque l’appello ai cittadini è quello di segnalare ogni presenza o movimento sospetto: “Prestate la massima attenzione e denunciate alle autorità competenti”.

Ma quello di Orte è solo l’ultimo sos in ordine di tempo lanciato nei giorni scorsi dove, specie nell'area di Corchiano, è scattata la psicosi dei ladri con il Comune che è stato costretto a chiedere e ottenere dal Prefetto un aumento dei controlli sul territorio. Intanto, per restare su questo tema, che pare si stia verifican do in varie zone, circa un paio di settimane fa, una ragazza di Tarquinia si era resa protagonista della messa in fuga di due ladri nel parcheggio di un supermercato a Civitavecchia. Disavventura, per fortuna conclusasi bene, per la ragazza, che aveva concluso le sue spese ed era salita in macchina quando un ragazzo le ha bussato al finestrino dicendole che nel caricare la spesa le erano cadute delle monete. La ragazza gli ha creduto ed è uscita dall’auto lasciando la borsa sul sedile. A terra, c'era effettivamente qualche moneta; poi, per istinto o per andare a prendere il portafogli, improvvisamente ha girato intorno alla sua auto e, vedendo che le stavano rubando la borsa, si è scagliata mettendolo in fuga.