Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, nominata cavaliere la volontaria Marina Cianfarini

Daniela Venanzi
  • a
  • a
  • a

Marina Cianfarini, 28 anni, cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, “Per il suo creativo e originale contributo nel sostegno ai piccoli pazienti ospedalieri". E’ con questa motivazione che una giovane donna di 28 anni di Bassano Romano ottiene il prestigioso riconoscimento (lo riceverà direttamente dalle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 29 novembre). E di cose speciali Marina ne ha fatte davvero tante. 
Ha iniziato sette anni fa, con un percorso da volontaria presso il reparto oncologico del Bambin Gesù di Roma. Un reparto che solo chi lo ha conosciuto in prima persona può capire fin in fondo, quando a essere colpiti dalla malattia sono chiamati in causa bambini piccoli, a volte piccolissimi. E allora a lei sarà sembrata la cosa più naturale del mondo, quella di vestirsi da fata e raccontare nel reparto della sofferenza più difficile che possa esistere, le favole che lei stessa ha scritto nel 2015, raccogliendole in un libro dal titolo Cuore di Fata.

Un mondo di storie animato da piccoli animali che si confrontano con i valori dell’amicizia e della solidarietà. E non soddisfatta ha replicato l’esperienza anche negli ospedali di Napoli, Bari, Salerno, Monza e Milano. Ha collaborato anche con “Insieme per i diritti dei nostri figli”, una associazione che ha come obiettivo quello di dare sostegno alle famiglie che vivono i problimi legati alla disabilità. Ad oggi continua a prestare la opera nel reparto di terapia intensiva neonata dell'ospedale Gemelli di Roma come “fata volontaria” e anche presso la Casa di Davide, struttura che offre supporto logistico ai genitori dei piccoli ricoverati. Sul suo profilo social è un susseguirsi di complimenti e di attestati di stima, Marina, la fata narrante dei bambini negli ospedali, è circondata da sempre di affetto e di riconoscenza, ma in questi giorni è stata letteralmente travolta da un’ondata di gratitudine, uscita fuori dai confini territoriali viterbesi.

E’ lei stessa a darne la notizia sul suo profilo social, scrivendo oltre le motivazioni per il riconoscimento anche queste poche parole: “lacrime e gratitudine incommensurabile. La vostra Fata, sempre”. Come a dire che questo non è un traguardo ma soltanto una tappa del suo lungo e operoso impegno. Anche il Comune di Bassano Romano con un comunicato fa sentire vicinanza a questa giovane donna: “Il riconoscimento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Marina Cianfarini - scrivono –, rappresenta un grande motivo di orgoglio per il nostro paese e per tutti i cittadini. Conosciamo il servizio di volontariato che svolge Marina e sempre in silenzio. A lei vanno i nostri complimenti e le migliori congratulazioni, ma soprattutto va il nostro più sentito grazie per l’esempio che offre, per l’amore che dona ogni giorno, per le attenzioni verso chi sta soffrendo, per la speranza che regala ai piccoli malati e ai loro genitori”.