Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Report, inchiesta sulle nocciole nella Tuscia. Il sindaco di Nepi: "Multe per chi abusa dei fitofarmaci" | Video

  • a
  • a
  • a

Questa sera, lunedì 15 novembre, su Rai 3 alle 21.20 va in onda la nuova puntata di Report. Una delle tre inchieste annunciate nei giorni scorsi sui canali social della trasmissione riguarda la provincia di Viterbo e l'annoso problema della coltivazione intensiva delle nocciole e l'utilizzo, per alcuni abuso, dei fitofarmaci. Bernardo Iovene, che ha curato l'inchiesta, ha raggiunto anche il sindaco di Nepi Franco Vita che da mesi sta ingaggiando un braccio di ferro con i produttori per limitare l'utilizzo dei fitofarmaci nel territorio firmando anche un'ordinanza che è stata oggetto di un contenzioso al Tar con Assofrutti.

 

 

SE BASTASSE UNA MULTA SALATA

SE BASTASSE UNA MULTA SALATA Il sindaco di Nepi è il capofila di una battaglia contro i fitofarmaci divenuta ormai amministrativa in tutto quel territorio. La legge sull'utilizzo di prodotti chimici per l'agricoltura è molto chiara: non solo vicino alle aree di captazione dei pozzi per l'acqua potabile ci devono essere 10 metri di zona di tutela assoluta e 200 metri di rispetto (insieme costituiscono l'area di salvaguardia), ma anche recinzioni e cartelli che avvisino gli abitanti sul quando e che cosa verrà irrorato sul terreno. Il sindaco sostiene che si stiano organizzando per una serie di multe, ma scherzando dice che se le facessero già ogni volta che viene violata la normativa, le casse del comune sarebbero altro che ricche: stracolme, fa capire con il sorriso. #Report lunedì alle 21.15 su #Raitre

Pubblicato da Report su Domenica 14 novembre 2021

 

La redazione di Report ha diffuso sui social un'anticipazione dell'intervista durante la quale il primo cittadino nepesino ha annunciato che il Comune si sta organizzando per fare multe a chi abusa di questi trattamenti. "Ci stiamo organizzando per fare una serie di multe perché per esempio non si potrebbe irrorare in prossimità delle abitazioni, ma lo fanno. Non potrebbero irrorare in prossimità dei fossi e lo fanno. Dovrebbero mettere i cartelli quando fanno i trattamenti e non lo fanno". Per adesso non è stata fatta alcuna multa però. "Se iniziamo le casse del comune...", sorride sornione Vita durante l'intervista.  E' una guerra? "Sto cercando di difendere la salute dei miei cittadini - risponde Vita - che è la cosa più importante di tutte".

 

 

Le sole anticipazioni dei giorni scorsi - dai servizi sulle coltivazioni intensive intorno a Vignanello ai cittadini costretti a uscire con la maschera a gas fino alla presunta non potabilità dell'acqua del Lago di Vico - ha generato, già prima della messa in onda dell'inchiesta, una serie di polemiche. Una serie di associazioni di produttori della zona di Civita Castellana, tra i quali l'associazione No Imu Agricola, ha contestato i contenuti delle anticipazioni sostenendo che "si sta offendendo la Tuscia". 

 

 

COSA VEDREMO NELLA PROSSIMA PUNTATA

COSA VEDREMO NELLA PROSSIMA PUNTATA A Pistoia ci sono più di mille vivai e gli abitanti denunciano l’abuso di diserbanti. Che non vengono risparmiati neanche nella Tuscia, per combattere le cimici che lasciano il regalino nella nocciola che ci mangiamo, proprio nella zona in cui si trova il bacino italiano di nocciole della Ferrero.

Pubblicato da Report su Lunedì 8 novembre 2021