Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, scuole. Classifica Eduscopio: il liceo scientifico Ruffini ancora sul trono

Massimiliano Conti
  • a
  • a
  • a

Eduscopio, l’indagine annuale sulle qualità delle scuole italiane, incorona ancora una volta il liceo scientifico Ruffini come miglior istituto superiore della provincia. 
Il Buratti, l’altro storico “tempio” dell’istruzione viterbese, si conferma invece il top dei licei classici mentre il Santa Rosa svetta tra i licei delle scienze umane. Sul podio degli istituti tecnici troviamo il Paolo Savi per l’indirizzo economico e il Leonardo da Vinci per quello tecnologico. Queste scuole hanno in comune il fatto di trovarsi tutte nel capoluogo. 
L’atlante interattivo delle scuole italiane stilato dalla Fondazione Agnelli, consultabile gratuitamente su internet, ormai da otto anni rappresenta per le famiglie una bussola fondamentale per orientare le scelte nelle iscrizioni dei figli alle superiori e per gli istituti un modo efficace per conoscere i risultati dei propri sforzi educativi. Per questa edizione 2021-2022 sono stati analizzati i dati di circa un milione 267mila diplomati in tre successivi anni scolastici (dal 2015 al 2018) in circa 7.500 indirizzi di studio negli istituti di secondo grado sia statali che paritari. 

 

Il gruppo di lavoro coordinato da Martino Bernardi ha preso in considerazione come sempre due indicatori: la media dei voti conseguiti agli esami universitari dagli studenti usciti dai vari istituti, ponderata per i crediti formativi di ciascun esame (in modo da tenere conto dei diversi carichi di lavoro) e i crediti formativi universitari ottenuti in percentuale sul totale previsto. 
“Se considerati congiuntamente – spiega la Fondazione Agnelli - i due indicatori sono in grado di dirci non solo quanti esami hanno superato gli studenti una scuola (velocità negli studi) ma anche come li hanno superati (profitto degli studi). Il risultato è l’indice Fga, che assegna un peso pari al 50% a ognuno dei due indicatori". 

 

Entrando nel dettaglio delle performance degli istituti viterbesi, in assoluto l’indice Fga più alto lo fa registrare, come detto, l’indirizzo tradizionale del liceo scientifico Ruffini (79,05). Al secondo posto assoluto c’è sempre lo stesso istituto, ma stavolta con l’indirizzo di scienze applicate (77,34). Al terzo il Buratti con 75,19. Quest’ultimo lo ritroviamo automaticamente in vetta anche alla classifica specifica dei licei classici, seguito dal Dalla Chiesa di Montefiascone (69,2), dal Colasanti di Civita Castellana (69,18) e dal Cardarelli di Tarquinia (59,52), Tra gli scientifici tradizionali, dopo il Ruffini troviamo il Dalla Chiesa (75,66), il Cardarelli (72,14), il Meucci di Ronciglione (71,53), il Canonica di Vetralla (62,79), il Colasanti di Civita Castellana (61,72) e il Fabio Besta di Orte (61,35). Chiudono la classifica i due paritari viterbesi: il Rousseau (42,73) e il Ragonesi (40,28). Il Ruffini batte il Meucci nelle scienze applicate mentre il Santa Rosa supera il Buratti nelle scienze umane, sia per quanto riguarda l’indirizzo tradizionale che in quello delle scienze economiche. Il Meucci di Bassano Romano è il migliore liceo linguistico (Fga 67,25), seguito dal Buratti (59,55) e dal Midossi (55,41).