Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Leonardo Bonucci. Il fratello Riccardo gli amici viterbesi all'Olimpico per Italia-Svizzera: "Vinciamo 3-0"

Eleonora Celestini
  • a
  • a
  • a

Il recente precedente fa ben sperare: solo pochi mesi fa, il 16 giugno scorso, all’Olimpico l’Italia di Roberto Mancini nel secondo turno di Euro2020 si liberava della Svizzera con un secco 3-0 (doppietta di Locatelli e sigillo di immobile). E stasera è di nuovo Italia – Svizzera: si replica sempre all’Olimpico, ma se l’estate scorsa in ballo c’era il titolo di campioni d’Europa, conquistato l’11 luglio a Wembley proprio dagli azzurri, stavolta la posta in palio è un biglietto d’andata per i Mondiali del Qatar del 2022. E l’attenzione deve restare alta. Questa sera all’Olimpico a seguire la Nazionale azzurra ci saranno anche alcuni viterbesi, fedelissimi del capitano azzurro Leonardo Bonucci, orgoglio e vanto della città di Viterbo. Sugli spalti dello stadio della Capitale saranno presenti Riccardo, fratello del difensore della Juventus, e un gruppetto di amici di Leonardo, quelli storici, quelli che seguono sempre le gesta del difensore viterbese della Nazionale di Roberto Mancini.

 

 

“Non sarà la stessa emozione di Wembley, ma sicuramente quella di domani sera (stasera, ndr) è una partita importante, da non sbagliare, e sono sicuro che la nostra Nazionale farà bene”. In ballo c’è la qualificazione al prossimo Mondiale, e a guidare gli azzurri con la fascia da capitano al braccio sarà ancora una volta il difensore viterbese. “Ormai siamo abituati a vederlo capitano – commenta ancora Riccardo -, io gli ho detto che arriverà a 150 presenze con la maglia azzurra (quella di stasera sarà la 113sima, ndr), vediamo…”. Si gioca a Roma, un richiamo irresistibile a due passi da casa.

 

 

“Abbiamo girato tutta Europa – chiosa il Bonucci senior -, non ci perdiamo certo l’occasione di seguire Leonardo e la Nazionale all’Olimpico”. Vista l’indisponibilità di Giorgio Chiellini, al fianco di Bonucci ci sarà il laziale Francesco Acerbi, il 16 giugno scorso in campo anche lui nella vittoria contro la Svizzera. “Ha portato bene” ricorda Riccardo, anche se da bravo interista avrebbe fatto un’altra scelta al posto del ct azzurro. “A me piace moltissimo Bastoni – svela -, anche se certamente Acerbi quando chiamato in causa fa sempre il suo e ha più esperienza”. Un pronostico? “Non si sfugge – conclude -, vinciamo 3-0”. Dita incrociate e in alto i cuori: forza Italia, forza azzurri, forza Leonardo!