Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, vandali a Cura. Aquilani: "Presto le telecamere"

  • a
  • a
  • a

Distrutte dai vandali le decorazioni della fontana in piazza della Cura, a Vetralla, che nei giorni scorsi era stata abbellita per l’iniziativa Fontane e vetrine d’autunno. I vandali nella notte tra domenica e ieri hanno devastato la fontana: rotti i cocci, gettate a terra e frantumate le zucche di halloween, e il resto degli abbellimenti immerso nell’acqua. Un brutto risveglio, quello di ieri mattina per i vetrallesi, che ha subito infiammato la polemica sui social. La prima a dare notizia dell’accaduto, con un reportage fotografico, è stata una delle fioriste coinvolte, Eleonora Aquilani.

Il suo post ha scatenato reazioni indignate dei cittadini, e anche il sindaco Aquilani è subito corso ai ripari: “Tra venti giorni - afferma il primo cittadino - verranno installate le telecamere, e queste bravate non esisteranno più. Ci tengo a sottolineare che i protagonisti di questi atti sono soltanto dei poveracci che non conoscono i valori del rispetto e dell’educazione. Persone che non hanno niente da fare e sono spinte dalla noia e dall’ignoranza. Ciò che è importante è la nostra reazione, quella dell’amministrazione e del paese intero. Quello che conta, è che la fontana, che è stata nuovamente abbellita, è di nuovo lì, a rappresentare che la maggior parte della gente di Vetralla è pronta alla collaborazione. Il bello, dovrà diventare in questa città, l’abitudine e non l’eccezione”. L’abbellimento di questa e di altre fontane del paese è nata da un’idea della nuova amministrazione in collaborazione con la Pro loco.

Per questo si erano messi in moto tutti i consiglieri di maggioranza, in particolare Rita Gentili, Michela Cascioli, Rachele Montecolli, Francesco Biancucci e l’assessore a turismo e cultura Daniela Venanzi. Era stata coinvolta anche l’azienda agricola Bruzzicchini, che gratuitamente aveva messo a disposizione il materiale naturale (zucche, foglie e altre piante), con l’aggiunta di alcuni lavori di coccio donati da Angelo Ricci, prosecutore della tradizione familiare di Checco Lallo, famoso per i prodotti artigiani. All’abbellimento degli angoli del paese avevano anche collaborato le fioriste locali, tra cui, appunto, Eleonora Aquilani, e alcuni cittadini volontari, nella frazione di Tre Croci, nella piazza di Cura e in quella del centro storico di Vetralla. Una manifestazione che aveva ricevuto plauso e apprezzamento di molti: diversi passanti, infatti, avevano cominciato a farsi foto intorno alle fontane abbellite. Anche le vetrine dei commercianti che avevano aderito all’iniziativa - cominciata sabato e che terminerà il 14 novembre -, avevano provveduto con particolari decori. Nella mattinata di ieri, però, l’amara sorpresa.