Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, anziana di 100 anni senza telefono. La WindTre manda i tecnici a Castel Sant'Elia per riattivare la linea

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Del delicato caso della centenaria, la signora Rosa, rimasta da oltre un mese senza telefono per un guasto alla linea fissa, in località San Lorenzo, ha deciso di interessarsi direttamente anche il sindaco di Castel Sant’Elia Vincenzo Girolami, una volta apparsa la notizia su questo giornale.  Il sindaco Girolami, nello scrivere alla società WindTre gestrice dell’utenza, afferma: ”Considerato che nell’abitazione vive una signora centenaria che necessita di una costante assistenza, chiedo compatibilmente all’entità del danno della momentanea interruzione che permane da oltre un mese, di intervenire con l’urgenza del caso per riparare e ripristinare la linea fissa”. 

 

Un intervento istituzionale e ufficiale a favore di una propria concittadina, piuttosto anziana, che sembra stia dando i suoi primi frutti. Il signor Antonio, vicino di casa della signora Rosa che sta seguendo con attenzione la situazione, dichiara infatti: “Nonostante le nostre sollecitazioni, la linea telefonica non è stata ancora riattivata. Sappiamo soltanto, come ci era stato riferito dalla società WindTre, che in zona esiste un guasto rilevante. Tuttavia penso che qualcosa di positivo stia succedendo. Ho visto che, lungo la strada Nepesina, una squadra di operai sta lavorando sulla linea a terra”. 

 

 

 

“Con molta probabilità - dice il vicino di casa delle centenaria -, stanno cercando di riparare questo grosso guasto che interessa la località San Lorenzo. Ci auguriamo - conclude - che entro breve tempo tutto venga risolto e che la signora Rosa possa di nuovo utilizzare il telefono per le proprie necessità personali”. Probabilmente la lettera del primo cittadino che ha sollecitato la sistemazione della linea telefonica, ha accelerato i tempi dei lavori.