Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, sparisce il senso unico in via Alighieri a Montefiascone

Alessandro Quami
  • a
  • a
  • a

Montefiascone, il senso unico in via Dante Alighieri sarà tolto. Lo ha detto la sindaca in Consiglio comunale, e lo ribadisce anche fuori dal palazzo, dopo che alcuni cittadini e l’opposizione continuano a dibatterne: “Ho dato disposizione di togliere il senso unico – dice Giulia De Santis -. L’ordinanza è scaduta. La prossima settimana sarà tolta la segnaletica orizzontale”. Così sembra chiudersi un vero e proprio tormentone. Quello sulla rivoluzione della viabilità cittadina, decisa a giugno dalla commissaria prefettizia che ha amministrato Montefiascone dal 9 ottobre 2020, quando la giunta Paolini finì anzitempo la sua avventura alla guida di palazzo Sciuga, dopo il ribaltone di alcuni consiglieri di una maggioranza di centrodestra più sgangherata che mai.

 

Una rivoluzione del traffico che ha prodotto ingorghi soprattutto sulla strada Orvietana (Umbro-Casentinese), una sorta di tangenziale di Montefiascone. E per questo è stata osteggiata da gran parte dei residenti e anche dagli automobilisti di altri comuni limitrofi, che per andare a Viterbo devono attraversare il colle falisco; automobilisti che dalla Cassia nord, provenendo da Bolsena, o dalla Umbro -Casentinese, arrivando da Orvieto o Bagnoregio, invece di tagliare Montefiascone tramite via Dante Alighieri, per tre mesi si sono dovuti mettere in coda e subire minuti di traffico quasi sconosciuti a queste latitudini.
Ma tutto ciò sta per finire. E forse termineranno anche le polemiche sul tormentone senso-unico-in-via-Dante-Alighieri. Polemiche, almeno le ultime, nate in seguito all’intervento nel Consiglio comunale di venerdì mattina del capogruppo di Forza Italia Paolo Manzi: “Nella sua maggioranza, caro sindaco, in questo mese e mezzo di collage non avete affrontato il tema del senso unico o, peggio ancora, non siete stati in grado di risolverlo trovando una sintesi risolutoria – ha detto, in aula, Manzi alla De Santis -. Infatti, un consigliere di peso come Renato Trapè ha apertamente detto di essere d’accordo con il senso unico. Il che denota quanto abbiate le idee confuse sulla viabilità”.

 

E ancora: “Dal 5 ottobre, da quando si è insediata come sindaco, lei ha firmato atti, probabilmente qualche ordinanza, ma di certo non ha firmato nulla per togliere il senso unico in via Dante Alighieri come avrebbe potuto. Una firma sarebbe bastata, sua, e non di altri. E non lo ha fatto. Cosa significa? Perché questa poca chiarezza? Perché tanta indecisione?”.
Si ricordi che in campagna elettorale giravano delle voci per cui sarebbe stato l’ex sindaco e attuale assessore ai Lavori pubblici Luciano Cimarello a spingere per l’introduzione del senso unico. Ma lo stesso Luciano Cimarello, il giorno dopo la vittoria nelle urne, da un lato aveva bollato come “fuori dal mondo” voci del genere; dall'altro aveva promesso: “toglieremo subito il senso unico”.