Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, giunta Vetralla. Aquilani fa l'equilibrista. Staffetta nella Lega tra Elisabetta Raggi e Michela Cascioli

  • a
  • a
  • a

Alla fine il sindaco Sandrino Aquilani, per non rompere con il senatore della Lega Umberto Fusco, ha tirato fuori dal cilindro la carta della staffetta. Per i primi due anni e mezzo sarà assessora Elisabetta Raggi, quindi le subentrerà, fino alla fine della consigliatura, la coordinatrice del Carroccio Michela Cascioli. Alchimie della politica che la dicono lunga sulle difficoltà di accontentare tutti i commensali seduti a tavola, come era inevitabile che accadesse dato che la nuova amministrazione vetrallese, al di là dei volemose bene del momento, è il frutto di un lungo ed estenuante braccio di ferro tra tutte le anime del centrodestra, cosicché l’abilità del primo cittadino consisterà nel cercare di non urtare la suscettibilità di nessuno. Compito sicuramente non facile. 

 

Questa la composizione dell’esecutivo e l’attribuzione delle deleghe comunicate ieri in Consiglio. Innanzitutto, Aquilani tiene per sé gli affari generali, le politiche comunitarie e le relazioni internazionali, le risorse umane, la polizia locale, i rapporti con i Comuni e le istituzioni religiose, il Pnrr e il Recovery Plan. Vice sindaco, come annunciato, è Giovanni Gidari, che sarà anche assessore all’ambiente e all’urbanistica. A Giulio Zelli vanno servizi sociali, pubblica istruzione, trasporto locale, politiche giovanili, associazioni di volontariato e patrimonio. A Dario Bacocco sono state invece assegnate le deleghe a lavori pubblici, verde e agricoltura. Poi c’è Daniela Venanzi: politiche per la salute, cultura, turismo e spettacolo, rapporti con l’Associazione Via Francigena, politiche per le pari opportunità e prevenzione contro la violenza femminile. Per alcuni compiti sarà aiutata da Michela Cascioli. Elisabetta Raggi ha ottenuto le deleghe a risorse strategiche, bilancio e tributi, con supporto di Francesco Biancucci. Infine, i consiglieri delegati.

 

 

A Mauro Di Gregorio, presidente del Consiglio comunale, vanno sicurezza, videosorveglianza, immagine e documentazione fotografica, mentre Michela Cascioli, vice presidente del Consiglio, si occuperà di formazione professionale, scuola dei mestieri e delle tradizioni. A Maurizio Sensi commercio e attività produttive; a Francesco Biancucci sport e discipline sportive; a Rita Gentili artigianato e politiche agricole; a Roberto Santoni e Alessia Sini le politiche scolastiche e l’edilizia scolastica.