Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, reddito di cittadinanza. Scoperti e denunciati due furbetti a Montefiascone

Operazione dei carabinieri

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Montefiascone unitamente ai militari del Nil di Viterbo hanno scoperto e denunciato due persone, entrambe residenti in quel comune, uno italiano ed uno di origini albanesi. Secondo le indagini percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto.

 

 

Per avere il beneficio - secondo quanto hanno accertato i militari di Montefiascone - hanno dichiarato il falso nella documentazione per ottenere il reddito di cittadinanza, uno omettendo di dichiarare di essere pregiudicato oltre ad occultare altri redditi percepiti, e l’altro soggetto non dichiarando anche lui i redditi percepiti.  Entrambi hanno prodotto documentazione mendace per la residenza, sono riusciti ad avere dallo stato oltre 27.000 euro di reddito. Scoperti sono dunque stati denunciati dai carabinieri della stazione che hanno avviato la procedure per sospendere l’erogazione del beneficio.

 

 

Si tratta di uno dei numerosi controlli che i carabinieri delle varie stazioni sparse nel territorio hanno portato a termine sui percettori del reddito di cittadinanza. Controlli che vengono effettuati incrociando i dati che vengono raccolti dal nucleo ispettorato del lavoro che ha sotto mano i dati sulle posizioni lavorative dei soggetti residenti nella Tuscia. I carabinieri da quando è stato istituito il reddito di cittadinanza hanno scoperto numerosi furbetti. L'attività di controllo dei carabinieri è facilitata dalla presenza capillare nei comuni. Infatti molte volte, specie nei centri più piccoli, non è difficile per i militari, che di fatto conoscono tutti, notare l'incongruenza tra quanto dichiarato nelle carte per ottenere il reddito di cittadinanza e ciò che realmente avviene.

 


.