Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, rave di Valentano. Il ministro Lamorgese riferisce alla Camera. Diretta tv mercoledì 15 settembre alle 16

  • a
  • a
  • a

Il ministro dell’interno, Luciana Lamorgese, riferirà oggi, mercoledì 15 settembre allr 16,  alla Camera sul rave di Valentano. A richiederne l’audizione, come si ricorderà, era stato nei giorni scorsi il deputato di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli

E’ sicuro che il ministro difenderà a spada tratta le forze dell’ordine, rigettando le ricostruzioni secondo le quali i partecipanti al rave sarebbero stati “scortati” dalla polizia fino al luogo del raduno. Lo ha anticipato con alcune dichiarazioni rilasciate al Corriere della Sera: “Le forze di polizia - ha detto Lamorgese - hanno operato con grande equilibrio”. “Non credo - ha aggiunto - che si possa far passare nell’opinione pubblica l’idea che le forze di polizia italiane, che godono di una reputazione di alto profilo, abbiano agito in quelle circostanze con arrendevolezza o irrisolutezza”. E ancora: “In questo momento posso solo dire, per rispetto del Parlamento dove mercoledì andrò a riferire con una informativa, che anche in questa occasione le forze di polizia hanno operato con grande equilibrio”.

 

"Grazie a Fratelli d’Italia l’informativa urgente del ministro Lamorgese alla Camera sul rave party di Ferragosto sarà trasmessa in diretta tv. È doveroso sia che il ministro dell’Interno faccia chiarezza sui fatti avvenuti tra il 14 e il 19 agosto di fronte ai rappresentanti del popolo sia che i cittadini sappiano cosa è accaduto sul lago di Mezzano. I lavori dell’Aula dovrebbero essere sempre accessibili agli italiani attraverso una trasmissione in diretta sulle reti pubbliche. La trasparenza non può mai essere elusa di fronte a fatti così gravi, come quelli registrati nel viterbese. Fare piena luce sulle responsabilità è un obbligo cui il ministro dell’Interno, già noto alle cronache per il fallimento nel contrasto all’immigrazione clandestina, non può sfuggire",  Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida