Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, feste patronali a Civita Castellana. Le polemiche non scoraggiano il pubblico

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

A Civita Castellana, dopo le numerose ed accese polemiche sulle modalità di organizzazione degli eventi patronali a cui si può partecipare solo prenotando la propria presenza on line a causa delle restrizioni dovute al covid-19, l’Amministrazione comunale si ritiene soddisfatta per il successo che stanno registrando finora le iniziative inserite nel cartellone delle festività in onore dei santi patroni Marciano e Giovanni. Uno strepitoso successo ha ottenuto ad esempio lo spettacolo teatrale “Sogno di una notte di mezza sbornia”, commedia in tre atti del grande Eduardo De Filippo messa in scena in piazza Giacomo Matteotti dagli attori non professionisti dell’associazione culturale La Bottega delle Chiacchiere. 

 

L’assessore allo Spettacolo Simonetta Coletta, difendendo le coraggiose decisioni adottate, che tanto clamore hanno suscitato tra la minoranza e parte della cittadinanza, dichiara con orgoglio: “Intendo ringraziare sia personalmente che a nome del sindaco Luca Giampieri e dell’Amministrazione comunale, gli attori della Bottega delle Chiacchiere per il meraviglioso spettacolo che hanno offerto al pubblico. E’ stato bellissimo vedere in piazza Matteotti tante persone e famiglie con bambini sorridere e divertirsi dopo tutto il silenzio causato dalla pandemia che ci affligge”. “Il contributo di tutti - aggiunge l’assessore -, è testimone della straordinaria passione e dell’amore della nostra comunità per le tradizioni, il costume e la storia della nostra terra, per questo ci sforzeremo di sostenere tutte le associazioni che con il massimo impegno apportano valori aggiunti al nostro territorio. Una città che si anima, si colora e che si raccoglie gente all’interno del centro storico costituisce sempre uno spettacolo nello spettacolo”.  “Pertanto - conclude -, intendo ringraziare proprio gli abitanti del centro storico che, nel periodo dei festeggiamenti patronali, possono subire disagi legati alla limitazione della circolazione. La loro tolleranza costituisce anch’essa un contributo necessario”. 

 

Va sottolineato che anche il 3° Memorial “Alessandro Panichelli” di ciclismo e il 13esimo Trofeo dei Falisci, storica gara podistica locale, sono state caratterizzate dalla partecipazione di numerosi atleti che hanno così animato le vie del paese all’insegna dello sport sano e dell’amicizia.  Ora a questo punto, tutti gli occhi sono puntati sul tradizionale concerto finale delle festività patronali che per questa edizione vedrà sul palco l’esibizione dei cantanti Arisa e Tancredi.