Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, elezioni comunali a Vetralla. Gennaro Giardino, ex Forza Italia, si converte e invita la destra a votare Pd

R. V.
  • a
  • a
  • a

Vetralla, candidati che si sono ritrovati nella stessa lista non per convinzione, ma per convenienza. Giravolte, trasversalimi e opportunismi di ogni tipo. Oltre che, per quanto riguarda il Pd, la candidatura a sindaco di un’amministratrice (Flamina Tosini) che, se dovesse vincere, rischia di essere sospesa per un anno e mezzo qualora a ottobre venisse condannata al processo immediato per corruzione ottenuto dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, dove è stata coinvolta in qualità di dirigente regionale.

 

Le prossime elezioni comunali a Vetralla si svolgeranno in questo clima surreale e sarà interessante verificare la risposta dei cittadini. L’ultimo colpo di scena in un quadro tanto degradato arriva dall’ex coordinatore di Forza Italia, Gennaro Giardino, che, da sempre acerrimo nemico del centrosinistra, adesso invece invita pubblicamente a votare proprio per Flaminia Tosini. Giardino è colui che non è voluto entra in lista con Aquilani in polemica con la presenza di Dario Bacocco, accusato di aver inciuciato per mesi con il Pd. Dopo essere passato con Zelli, si è però ritrovato solo quando FdI ha ceduto ad Aquilani, dando il via libera alla lista unica del centrodestra. Centrodestra che l’ex coordinatore azzurro ora attacca senza se e senza ma: “E’ un centrodestra - dice - che ha dimostrato poca coerenza. Leggendo i nomi dei candidati possiamo notare che è stata ripescata una buona parte di personaggi che hanno già amministrato Vetralla per molti anni e tutti ben ne conosciamo i risultati. Un centrodestra formato all’ultimo minuto per imposizione dei partiti provinciali che poco conoscono della realtà locale. A volte mi vergogno di aver fatto parte di questo sistema di incoerenza e falsità”. Motivo per cui “l’unica coalizione mista - spiega - che con il tempo ha mostrato coerenza e lealtà nei confronti dei propri elettori è Vetralla Futura. Ho avuto il piacere in questi giorni - aggiunge - di incontrarmi con Flaminia Tosini e posso ben dire che, guardandola negli occhi, la prima impressione che mi ha dato è che ha tanta voglia di impegnarsi per il nostro paese con serietà e lealtà”. 

 

Immediata la replica di Fratelli d’Italia: “Stupisce che chi si professa di destra, ed in questi ultimi mesi ha sostenuto chiunque, inviti a votare per il Pd demonizzato fino a ieri. E’ veramente incredibile che un uomo di destra possa sostenere il candidato della sinistra che si è reso responsabile del disastro amministrativo a cui abbiamo assistito, quando lui stesso, intervenuto ai nostri incontri, ha avallato la scelta politica fatta, ritenendola l’unica strada percorribile”.