Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mare, malore in acqua a Tarquinia Lido. Bagnino e due medici salvano la vita a un anziano di Varese

Fabrizio Ercolani
  • a
  • a
  • a

Tarquinia, un malore in acqua ai confini dello stabilimento Vela Club, un amico se ne accorge, il bagnino Tiziano Bendotti che si getta prontamente in acqua e riesce in brevissimo tempo a portarlo sulla battigia; l’intervento della dottoressa Laura Voccia che, coadiuvata dal dottor Antonio Pellicciotti, riesce a liberare le vie respiratorie e a salvargli la vita. Un normale pomeriggio settembrino di mare poteva trasformarsi in tragedia per un 79enne residente in un paesino vicino Varese ed in gita con una comitiva della terza età proprio qui a Tarquinia.

 

Un mare troppo bello per non fare un bagno ma ben presto qualcosa non va. Il 79enne accusa un malore ed inizia ad annaspare all’altezza delle boe che delimitano le acque sicure. Un compagno di comitiva si accorge subito che qualcosa non va, l’uomo inizia ad assorbire acqua. Immediatamente Tiziano Bendotti, assistente bagnanti di grande esperienza non ci pensa un attimo e si getta in acqua riuscendo con grande bravura e professionalità e a portare l’uomo a riva ed inizia le prime manovre di soccorso. Nel frattempo in spiaggia è presente sia la dottoressa Laura Voccia, dirigente radiologo dell’ospedale di Tarquinia ed il dottor Antonio Pellicciotti, direttore sanitario dell’ospedale di Tarquinia. La dottoressa Voccia capisce subito che qualcosa non va e si precipita sulla battigia dove prima mette il 79enne in posizione di sicurezza e poi inizia, coadiuvata dal dottor Pellicciotti, ad eseguire delle manovre sul torace per liberare le vie respiratore. L’uomo dopo breve tempo inizia a espellere acqua e piano piano riprende colore e torna vigile.

 

I due medici hanno assistito il 79enne fino all’arrivo dell’ambulanza che ha trasportato il paziente sino al nosocomio locale e da lì in eliambulanza sino a Viterbo dove è stato posto in osservazione. Le sue condizioni non destano preoccupazione. Tanto spavento ma anche tanta professionalità. “Un grande plauso -sottolineano alcuni bagnanti che hanno assistito alla scena- al bagnino Tiziano Bendotti che è stato veramente superlativo nel suo intervento. E poi la professionalità della dottoressa Voccia e del dottor Antonio Pellicciotti hanno salvato la vita alla persona in difficoltà. La catena dei soccorsi ha funzionato con grande efficacia”. Nella disavventura dunque la grande fortuna di aver trovato un assistente bagnanti altamente qualificato e due modici come Laura Voccia e Antonio Pellicciotti, che senza perdere un istante sono intervenuti facendo sì che questa triste vicenda potesse avere un lieto fine.