Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Salvini sul rave di Viterbo: "Camper scortati? Se vero Lamorgese si deve dimettere" | Video

  • a
  • a
  • a

Le indiscrezioni sulla genesi del rave che ha tenuto in scacco l'area del lago di Mezzano a Valentano (Viterbo) intorno a Ferragosto rischiano di creare nuove tensioni nel governo. "Leggo che il rave di Viterbo non sia stato così imprevisto. E che addirittura, i camper in arrivo sarebbero stati scortati dalle forze dell’ordine. Quello sì che non sarebbe facile da capire. Presenteremo immediatamente un’interrogazione. E se fosse confermato, questo sì richiederebbe le dimissioni immediate del ministro dell’Interno. Un minuto dopo la conferma", ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in un'intervista a il Corriere della Sera.

 

MATTEO SALVINI AL SALONE DEL MOBILE (RHO FIERA MILANO, 08.09.2021)

Il Salone del Mobile di Rho (Milano) è un esempio di passione di imprenditori, artigiani e commercianti che hanno sempre creduto e investito nel loro lavoro, anche in momenti difficili. Il nostro grazie va a loro per rendere il nostro Paese famoso in tutto il mondo

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 8 settembre 2021

"L’ho ribadito al presidente Draghi: aspetto il prima possibile un incontro a tre Salvini, Draghi, Lamorgese" in tema di immigrazione ma anche su quanto avvenuto a Viterbo. Lo ha detto oggi, mercoledì 8 settembre,  il segretario della Lega Matteo Salvini al Salone del Mobile a Rho Fiera Milano, parlando con i cronisti che gli chiedevano se ha avuto dal premier risposte sul fronte degli sbarchi clandestini. "Ci sono italiani che si sacrificano e che spendono soldi e tempo e intanto continuano a sbarcare migliaia di persone senza controlli e senza regole", ha continuato Salvini, che sempre in merito all’attività del Viminale nel quadro epidemiologico, ha aggiunto: "Noi presenteremo un’interrogazione parlamentare per sapere se il famose ’rave party’ abusivo in provincia di 
Viterbo è stato accompagnato o tollerato dal Ministero dell’Interno. Se così fosse le dimissioni dovrebbero arrivare dopo un minuto".

 

Sul fatto è intervenuto anche il parlamentare di Viterbo Mauro Rotelli (Fratelli d'Italia): "Mentre il governo limita le libertà costituzionali di cittadini, imprese e famiglie, consente a migliaia di sballati di tutta Europa di trasformare una parte di Italia in una zona franca dove tutto è concesso. Dove si consentono spaccio di droga, risse, inquinamento ambientale, stupri, causando anche la morte di una persona. Una situazione inaccettabile che in condizioni normali porterebbe alle dimissioni non solo del ministro dell’Interno ma che farebbe traballare l’intero governo. Da troppo tempo, invece, i governi si comportano come dei regimi autoritari ai quali tutto è concesso, anche lo scempio al quale abbiamo assistito con il rave. Penso che la Lamorgese non possa rimanere un minuto in più a capo del Viminale".

 

L’intervento in aula sul “rave” di Valentano. Fratelli d'Italia chiederà informativa urgente del ministro in aula #opencamera

Pubblicato da Mauro Rotelli su Mercoledì 8 settembre 2021