Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, morto schiacciato da rimorchio. Lutto cittadino a Castel Sant'Elia

  • a
  • a
  • a

Dolore a Castel Sant'Elia (Viterbo) per la morte di Roberto Sconocchia, il 56enne morto giovedì 2 settembre a causa di un incidente avvenuto in campagna. Il sindaco Vincenzo Girolami ha proclamato il lutto cittadino annullando anche i festeggiamenti per i santi patroni che erano stati programmati per il fine settimana. "Ieri pomeriggio, la improvvisa e drammatica perdita di Roberto Sconocchia, ha colpito profondamente la comunità castellese. Oggi, con provvedimento comunale, in concomitanza della ricorrenza dei Santi Patroni Anastasio e Nonnoso, saranno revocate e sospese le manifestazioni pubbliche e sarà Dichiarato il lutto cittadino e tutte le Celebrazioni Eucaristico - religiose, saranno svolte anche in suffragio e nel ricordo del caro Roberto. L'espressione del nostro cordoglio, nella terribile solitudine del dolore, giunga, in una così triste circostanza, da parte della intera comunità castellese che rappresento, ai parenti tutti e in particolare alla moglie e ai due figlioli", scrive il primo cittadino su Facebook.

 

CASTEL S.ELIA ( VT) - 3 SETTEMBRE 2021. Ieri pomeriggio, la improvvisa e drammatica perdita di Roberto...

Pubblicato da VincenzoeGianna Girolami su Giovedì 2 settembre 2021

 

L’incidente è avvenuto nelle campagne della località Pianavella. La dinamica è ancora da chiarire ma dalle prime informazioni sembra l’uomo, Roberto Sconocchia le iniziali, stesse riparando una gomma; aveva appena piazzato il cric quando il rimorchio, che era in leggera salita, lo ha travolto schiacciandolo. Quando sono arrivati i sanitari del 118 per lui non c’era più nulla da fare: hanno potuto solo constatare il decesso.

 

Sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Castel Sant’Elia e del nucleo radiomobile della Compagnia di Civita Castellana. L’ipotesi è quella della tragica fatalità. Un incidente dunque. Un fatto che ha scosso l’intero paese. Sul posto sono giunti anche il sindaco Girolami e diversi amministratori comunali. L'uomo da quello che si è appreso lascia la moglie e due figli.