Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, elezioni comunali a Vetralla. Possibile accordo tra FdI e Passione civile A sinistra spunta terza lista

  • a
  • a
  • a

Vetralla, scenario politico sull’orlo di una crisi di nervi a sette giorni dalla presentazione delle liste.  L’ultima indiscrezione, che se confermata sarebbe clamorosa, parla di un accordo in via di perfezionamento tra Fratelli d’Italia e Passione civile. In altri termini, destra e sinistra insieme, ovvero l’attuale opposizione (FdI) con quella parte della maggioranza uscente che nei giorni scorsi ha già annunciato la discesa in campo, come candidato sindaco, dell’attuale assessore ai servizi sociali Anna Maria Palombi.  Fratelli d’Italia (Giulio Zelli), come si ricorderà, ha infatti rotto con FI e Lega (Sandrino Aquilani e Giovanni Gidari), mentre è ormai divorzio insanabile tra Passione civile e Pd (Flaminia Tosini-Carlo Postiglioni). Da notare che Giulio Zelli negli ultimi 5 anni è stato tra i più acerrimi nemici dell’amministrazione di Francesco Coppari, il sindaco uscente espresso cinque anni fa proprio da Passione civile. 

 


Dunque, guerra di tutti contro tutti all’interno delle stesse coalizione, ma addirittura dei partiti, come dimostrerebbe - ed è questa un’altra indiscrezione importante - la volontà di candidarsi, dopo il no dichiarato nei giorni scorsi, espressa nelle ultime ore da Gennaro Giardino, ex coordinatore comunale di Forza Italia. Lo farebbe per togliere voti a un altro forzista a lui inviso: Dario Bacocco.  Girano poi voci, sempre più insistenti, di un’altra lista di sinistra che andrebbe a strizzare l’occhio ai tanti delusi di Pd e Passione civile. Farebbero parte del gruppo, oltre a volti noti della politica locale, alcuni giovani molto agguerriti. 

 


Si rincorrono intanto telefonate da un capo all’altro della città per la ricerca dei candidati a consigliere. C’è chi fa gli ultimi tentativi, chi prova a convincere gli indecisi, chi tenta il colpo del nome grosso. Forse le sorprese non sono finite, forse il clima politico sarà ancora surriscaldato da decisioni dell’ultimo minuto. Il cardiopalma a Vetralla sembra assicurato e da qui a sabato prossimo, quando le liste dovranno essere tutte ben definite e le scelte fatte, il tempo sembra dilatarsi a dismisura.