Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, elezioni comunali. A Orte Giuseppe Fraticelli si candida a sindaco

  • a
  • a
  • a

Orte, Giuseppe Fraticelli candidato sindaco. Dall’incontro di Noi con Orte e Città Futura, nasce il progetto civico di Noi con Orte Futura. "Noi con Orte Futura ha lavorato, ormai da molti mesi, per dar vita ad un nuovo progetto civico che consenta alla nostra città di voltare definitivamente pagina rispetto alle precedenti esperienze amministrative. Noi con Orte Futura ha seguito un percorso inclusivo e di confronto con le molte realtà presenti sul territorio (senza alcun pregiudizio politico o personale) ed intende dare ad Orte un governo stabile, coeso e duraturo", si legge in una nota del movimento.

 

Poi nella nota si aggiunge: "Molti i contributi e le sollecitazioni ricevute al riguardo: abbiamo incontrato ed ascoltato i concittadini e tutte le categorie e le associazioni presenti sul territorio, al fine di elaborare un programma serio, concreto e vicino alle esigenze primarie delle persone (non faremo promesse da libro dei sogni).  Ogni progetto, tuttavia, ha la necessità di camminare sulle gambe delle persone in grado di realizzarlo e rappresentarlo.  Al riguardo, annunciamo che Giuseppe Fraticelli sarà il candidato sindaco della lista".

 

"La sfida - concludono - è dimostrare che Orte (dopo due commissariamenti) è governabile e può rinascere, garantendo a tutti i cittadini quei primari servizi che da troppo tempo sono trascurati ed opportunità mai sfruttate.Occorre valorizzare e risanare i settori sociali, economici, culturali, sportivi ed ambientali che hanno visto, negli anni, un deciso arretramento, attraverso una non più rinviabile riqualificazione della macchina amministrativa. È una sfida difficile, coraggiosa, ma che, con una squadra coesa, possiamo vincere, poiché abbiamo voglia di arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa succeda, seguendo la nostra coscienza e perché Orte se lo merita. Facendo nostro un adagio (troppo spesso disatteso in politica), ci sentiamo di  promettere un po' meno di quello che pensiamo di poter realizzare (basta con le promesse superficiali o roboanti,buone solo per strappare qualche voto e poi nei fatti puntualmente disattese)".