Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, rave illegale. Ecstasy e pasticche, arrestata a Carrara reduce dal raduno

  • a
  • a
  • a

Ecstacy e pasticche, arrestata una ragazza lombarda reduce dal rave illegale che è andato in scena dalla vigilia di Ferragosto fino a giovedì 19 in un campo vicino al lago di Mezzano a Valentano, in provincia di Viterbo. La ragazza è stata fermata in Toscana.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Massa Carrara e finalizzati prevalentemente ad infrenare il fenomeno illegale dello spaccio di sostanze stupefacenti e al monitoraggio dei transiti di mezzi e persone segnalate/sospette, nel territorio apuano una Volante della Polizia di Stato del Commissariato di Carrara notava, nella notte, un camper sospetto in transito a Carrara e procedeva ad un controllo per identificare gli occupanti. Sin da subito emergeva che i tre ragazzi avevano precedenti specifici per spaccio di sostanza stupefacente. Gli agenti procedevano alla perquisizione personale dei giovani che consentiva di rinvenire a carico di una ragazza lombarda cl. 2000 una busta con mezzo etto di ecstasy e una pasticca di Mdma, oltre a un bilancino di precisione, evidentemente utilizzato per suddividere in dosi le pasticche da vendere poi al dettaglio. Al termine degli accertamenti di rito la giovane asseriva di essere in transito da Carrara dopo il rave di Valentano per tornare in Lombardia dove vive. Per la giovane scattava l’arresto in flagranza di reato per il delitto di detenzione al fine di spaccio di stupefacente del tipo Mdma e ecstasy.

 

Nella mattinata di venerdì 20 agosto sono stati allontanati dalla Questura con il concorso delle altre Forze dell'ordine e della polizia locale di baschi, dalle sponde del Lago di Corbara, nel comune di Baschi, alcuni reduci del rave party tenutosi a Valentano: 12 vecoli e 35 persone identificate, diversi di nazionalita francese, si erano accampati con carvan e mezzi privati. Si é proceduto a sanzionarli per divieto di campeggio in area non autorizzata ed allontanarli.