Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Santa Rosa. A rischio anche la fiera. Ambulanti infuriati: "No allo spostamento al Poggino"

  • a
  • a
  • a

Oltre al Trasporto della Macchina la sera del 3 settembre, rischia di saltare per il secondo anno di fila anche la fiera di Santa Rosa che si svolge il 4. Infatti, a pochi giorni dall’evento, vacilla anche l’ipotetico piano B, ossia il decentramento delle bancarelle fuori dal centro storico, annunciato dal Comune per evitare gli assembramenti in centro.  A non voler sentir parlare della fiera al Poggino sono gli ambulanti: “Troppo lontana dal centro storico”, dicono quelli che fanno parte di Anva-Confesercenti. A complicare la situazione ci si è messo poi l’azzeramento delle deleghe degli assessori e infatti gli stessi ambulanti in questi giorni non sanno con chi parlare.
A fare il punto della situazione è proprio l’associazione che mette insieme la gran parte degli ambulanti che di solito partecipano all’evento: “Nel mese di giugno - dice L’Anva-Confesercenti - avevamo chiesto un incontro propedeutico per l’organizzazione e lo svolgimento della fiera, per definire il suo svolgimento nei tempi e nei modi che l’amministrazione comunale avrebbe dovuto predisporre per rispettare le norme anti Covid”. 

 

Dunque si era iniziato a parlare di sistemi e di accorgimenti di distanziamento per evitare assembramenti, organizzando percorsi separati per l’entrata e l’uscita del pubblico. Si era detto di effettuare una frequente pulizia e disinfezione di tutti le aree comuni e delle superfici toccate con maggiore frequenza; di rilevare possibilmente la temperatura corporea e di impedire l’accesso alle persone se essa fosse stata superiore a 37,5 gradi; di rendere disponibili i prodotti per l’igiene delle mani per gli utenti e per il personale in più punti e di raccomandare l’uso di mascherine da parte di tutti. “Ma fino a questo momento - dicono gli ambulanti - niente è stato deciso. Inizialmente. l’amministrazione comunale aveva avanzato l’idea di far svolgere la fiera al Poggino, soluzione scartata sotto tutti gli aspetti da Anva, vista la notevole distanza dal centro della città”. L’azzeramento della giunta da parte del sindaco Giovanni Arena “ha infine praticamente bloccato ogni decisione”. 

 


“Siamo contrari, come Anva Viterbo, che rappresenta la maggior parte degli operatori del settore della provincia, ad ogni proposta di decentramento degli eventi fieristici - afferma Alessandro Gregori, presidente del coordinamento provinciale -. In altre città, vedi Pesaro, la fiera di San Nicola si è svolta in pieno centro, ovviamente rispettando le regole anti Covid e con richiesta del green pass”. Cosa risponderà il Comune?