Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Caldo da record, picco di 38 gradi: la Protezione civile distribuisce acqua: ecco come

Esplora:

Beatrice Masci
  • a
  • a
  • a

Dopo tre giorni in fascia arancione, venerdì 13 agosto la Tuscia passa in fascia rossa (non è quella relativa al Covid ma comporta la medesima raccomandazione: restate a casa). Bollino rosso. Tutta colpa di Lucifero che da giorni, ormai, sta mettendo a ferro e fuoco il centro-sud, soprattutto il sud, con Siracusa che due giorni fa si è ritrovata primatista in Europa con ben 48,9 gradi. Secondo le previsioni, oggi avremo, nella Tuscia, 24 gradi già di primo mattino, nel pomeriggio 37, ma che percepiti saranno 38. Caldo e afa senza tregua. La città si prepara al peggio. Per quanto concerne la Asl, è già operativo il programma “Estate sicura” che prevede un contatto diretto tra la Asl e i medici di medicina generale. In campo anche la Protezione civile e la polizia locale. “Abbiamo allertato tutte le associazioni di volontariato - spiega il comandante della Municipale Mauro Vinciotti - così come la Protezione civile. La sala operativa è a disposizione per tutte le necessità e i cittadini possono chiamare in qualsiasi momento in caso di problemi. In campo ci sono tre squadre che si muoveranno tra i parchi pubblici, gli uffici, le piazze e i luoghi più frequentati per portare aiuti ma anche bottigliette d’acqua in caso di necessità”. 

 

 

Per quanto concerne i ricoveri per colpi di calore, al momento non si registrano aumenti consistenti dei numeri, ma, solo nella giornata di giovedì 12, il sindaco Arena ha firmato due Tso su indicazione dei medici di medicina generale. “Non sono un medico e non posso dire se c’è correlazione - spiega Vinciotti - ma forse non è un caso che in questi giorni di caldo torrido provvedimenti di questo genere siano in aumento”. L’unico dato positivo è che, almeno per ora, la situazione appare sotto controllo, “anche perché - chiarisce il comandante della Municipale - la città è quasi vuota. E questo facilita il nostro compito”.

 

 

E’ attivo anche il Sollievo domiciliare, servizio rivolto ad anziani, persone fragili e con disabilità. Per usufruirne basta contattare il numero di telefono 0761-270957 o scrivere all’indirizzo mail dedicato [email protected]. Gli esperti di meteo, in questi giorni ascoltati come si ascoltavano i virologi in piena pandemia, sostengono che la situazione non cambierà almeno fino a lunedì. Dunque temperature tra 24 e 38 gradi anche sabato 14 e domenica 15. Poi Lucifero dovrebbe lasciare il campo ad aria più fresca proveniente dal nord, ma forse - come già accaduto in questa pazza estate - l’aria fresca si fermerà poco sotto la Liguria. Il centro potrebbe dover soffrire ancora afa e caldo.