Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo Covid, dramma Paolo Bianchini. Il fratello Fabrizio ricoverato in Messico: è grave

  • a
  • a
  • a

“Mio fratello è ricoverato in Messico per il Covid. La situazione è molto delicata e proprio per questo ringrazio tutte le persone che in questo momento ci stanno dando tanta forza. La mia famiglia sente tantissimo il calore e la vicinanza di molti di voi”. Paolo Bianchini, ex assessore provinciale e consigliere comunale di Viterbo, oggi presidente del Mio Italia (Movimento imprese ospitalità), ha annunciato ieri in un post su Facebook la drammatica notizia del contagio che ha colpito il fratello Fabrizio, che si è trasferito da qualche mese nel Paese centroamericano per motivi di lavoro.

“Stiamo monitorando costantemente la situazione in collaborazione con la Asl di Viterbo, l’unità di crisi della Farnesina e il console di Playa del Carmen”, ha scritto ancora Paolo Bianchini, aggiungendo inoltre che giovedì prossimo si trasferirà in Messico per seguire l’evolversi del quadro clinico direttamente sul posto. Fabrizio, infatti, secondo quanto si è appreso da una settimana è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Playa del Carmen, città messicana sulla costa caraibica nello Stato di Quintana Roo, di fronte all’isola di Cuba, a circa 2.400 km dalla capitale Città del Messico. Le condizioni del giovane viterbese sono stabili, anche se negli ultimi giorni a causa di alcune improvvisi crisi respiratorie i medici avrebbero deciso di intubarlo. “Ho bisogno di avere un po’ di tranquillità, per quanto possibile, in questa situazione”, ha concluso Paolo Bianchini.

 

Intanto il virus non molla la presa nemmeno nella Tuscia, dove ieri sono stati 14 i nuovi casi accertati. Quattro a Viterbo, due ciascuno a Fabrica di Roma e Vasanello e uno a testa a Calcata, Castel Sant’Elia, Civita Castellana, Orte, Tuscania e Vignanello. Otto di questi contagi sono legati ad altri casi precedenti, mentre altri sei sono stati scoperti in seguito al tampone dove i pazienti si sono presentati con i sintomi del virus. Con quelli di ieri, gli attualmente positivi nella provincia salgono a 271 (15.835 dall’inizio della pandemia), di cui due ricoverati a Belcolle, altrettanti in strutture sanitarie private e 267 in convalescenza a casa. Ieri è stata comunicata l a guarigione di quattro pazienti: due Viterbo e uno ciascuno ad Oriolo Romano e Ronciglione. Il totale dei guariti sale così a 15.110, mentre 454 sono i morti. Dall’inizio dell’emergenza nella Tuscia sono stati effettuati 181.282 tamponi, 298 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 21.473.