Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, ladri scatenati a Marta. Sfondano porta di un garage per rubare in un appartamento. Il proprietario: "Sono esasperato"

Esplora:

Danilo Piovani
  • a
  • a
  • a

Marta, sfondano la porta di un garage con un furgone poi entrano in un’appartamento. Ladri scatenati in pieno giorno a due passi dal lungolago. La vittima del tentativo di furto è un 55enne che abita in via Verentana che già in passato si è visto svaligiare la sua casa. Tutto è avvenuto giovedì scorso secondo quando racconta la vittima. Il giovedì 22 luglio a Marta c’è il mercato e molta gente esce per andare a fare spesa. Dunque i ladri hanno atteso proprio quel momento. “Quando sono tornato a casa dal lavoro che qualcosa non andava, infatti la porta bascolante in ferro del garage da cui si accede al mio appartamento, era stata divelta e giaceva a terra. Di corsa sono salito su in casa, notando che tutto cassetti e mobili erano stati messi rovistati, per fortuna non avevo soldi e gioielli ed i ladri, forse disturbati da qualcuno, in fretta e furia se ne sono andati via”. racconta il 55enne che aggiunge: “Quello che più mi inquieta è la modalità con cui i ladri hanno agito introducendosi in casa, gli stessi, con un mezzo cabinato, forse un furgone, in pieno giorno , erano le 11 di mattina, hanno sfondato la porta in ferro, entrando indisturbati dentro il garage per poi salire all’appartamento”.

L’uomo già negli anni scorsi era stato vittima di un furto: “Sono veramente esasperato, quel poco che avevo, già mi era stato rubato 3 anni fa, quando subii con mia madre sempre un furto. In quell’occasione, fecero man bassa, portandosi via tutti i gioielli di famiglia del valore di 6.000 euro, gioielli che rappresentavano per noi ricordi di famiglia ed un valore affettivo e che gettarono nello sgomento la mia defunta madre. Sicuramente i due furti che ho subito, entrambi avvenuti di giovedì intorno alle 11, giorno di mercato, hanno certamente un unico legame, i ladri, di sicuro, hanno studiato i miei spostamenti ed i miei orari di lavoro, sono sconcertato dal fatto, che la mia via in quell’orario, è molto frequentata e che i ladri hanno agito in pieno giorno”.

 

Questo fatto, ha creato inquietudine anche tra gli abitanti delle case adiacenti. Forse è la stessa mano criminosa ad agire, oppure una banda di ladri, molto bene organizzata, dice la gente, che spera fortemente, che presto questi criminali, vengano assicurati alla giustizia.