Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Roma, morto accoltellato durante rissa al Gazometro. Cinque dei partecipanti fermati alla stazione di Orte. Catturato il presunto omicida

  • a
  • a
  • a

Arrestato a Genova il presunto omicida di via del Gazometro, a Roma. E’ un 19enne albanese, accusato di aver ucciso venerdì scorso, 23 luglio, con una coltellata alla schiena un connazionale nel corso di una rissa. Dopo il fatto tutti e 5 gli stranieri, tre da una parte e due dall’altra, sono fuggiti ma un paio di quelli del gruppo dell’arrestato sono stati rintracciati venerdì scorso alla stazione di Orte. Gli agenti hanno notato due ragazzi in partenza presso il binario del treno diretto ad Ancona che sarebbe partito di lì a poco. I due sono stati bloccati e riconosciuti come coloro che avevano partecipato alla rissa.

 

Portati presso gli uffici della questura, i ragazzi con spontanee dichiarazioni hanno spiegato la loro posizione, collimante con la ricostruzione fatta dagli investigatori. D’intesa con la Procura di Roma, sempre informata sull’andamento investigativo, sono stati denunciati per rissa aggravata. Contestualmente sono proseguite le ricerche del ragazzo albanese autore dell’omicidio che, vistosi accerchiato, si è costituito presso i carabinieri di Genova. Il giovane è stato posto in stato di fermo di indiziato di delitto per omicidio. Rimane da individuare ed identificare l’ultimo dei ragazzi albanesi coinvolto nella vicenda, sul quale sono attive le ricerche.

 

Una volta compresi i ruoli di ognuno, grazie ad accertamenti di ogni tipo e multidirezionali, corroborati dai rilievi e sopralluoghi effettuati dalla Polizia Scientifica, completate le diverse verbalizzazioni di persone a diverso titolo testimoni di quanto accaduto, identificati 4 dei 5 soggetti coinvolti, è stata avviata un’intensa attività di ricerca dei fuggitivi, conclusasi nel tardo pomeriggio del 24 luglio scorso, allorquando si rilevavano le  tracce di appartenenti al gruppo opposto a quello del morto nella zona di Orte, nel Viterbese. Subito dopo è partita l'operazione che ha portato prima all'arresto dei complici poi alla cattura, a Genova del presunto accoltellatore.