Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, asfalto e cura del verde. Il sindaco Arena: "Il 2021 sarà l'anno della concretezza"

M. C.
  • a
  • a
  • a

La prossima settimana in conferenza stampa sarà presentato il progetto di recupero del palazzo di Donna Olimpia, appena approvato in giunta. A settembre, se tutto va bene, verrà inaugurato il museo sotto i portici di Palazzo dei Priori e attivato il bike sharing. A inizio 2022 verranno aggiudicati i lavori per la sistemazione del verde pubblico: un appalto da un milione e 600 mila euro spalmati su due anni. E poi una raffica di asfaltature, a Viterbo e nelle frazioni, in parte completate, in parte in corso e in parte da realizzate. A due anni dalla fine della consiliatura, il sindaco Arena dichiara chiuso il periodo degli infiniti tagliandi e illustra nel dettaglio il “cantiere Viterbo”, mettendo in fila le cose fatte e quelle da fare.

 

“Il 2021 è l’anno della concretezza, quello in cui si inizia a raccogliere quanto seminato in questi tre anni – spiega il primo cittadino -. Ed è anche l’anno dei grandi investimenti, soprattutto in quei settori che necessitano di maggiore attenzione e risorse. È il caso della manutenzione delle pavimentazioni stradali. Ammonta a due milioni e mezzo di euro la somma stanziata per questa annualità”. Al momento sono in corso le asfaltature nei quartieri Barco-Pila, mentre nei mesi scorsi sono state completate quelle dei quartieri Ellera (mancano alcune vie, che saranno sistemate in questi giorni) e Pietrare (tra cui via Fleming, via delle Pietrare, via e piazza Maresciallo Romiti).  Sempre nei mesi scorsi sono state rifatte le pavimentazioni in alcuni tratti di piazza Martiri d’Ungheria, di via Corrado Alvaro, via Montesanto, piazza Crispi, via I Maggio, via XXIV Maggio, via Pasubio, via Piave e via Pieve di Cadore.
“Sono stati realizzati inoltre interventi su numerose strade di San Martino al Cimino, Tobia, Grotte Santo Stefano, Sant’Angelo, Montecalvello, La Quercia, Bagnaia, Fastello – continua il sindaco -. Sempre nei mesi scorsi siamo intervenuti su un tratto di via dell’Artigianato, in largo Garbini, sul parcheggio di viale Raniero Capocci, su strada Sterpaio e su strada Ponte del Diavolo. Sono imminenti altri interventi di asfaltatura nelle frazioni, per circa 600 mila euro, su alcuni tratti della circonvallazione Almirante e del tratto urbano della Tuscanese, nonché su piazzale Gramsci”. A proposito di piazzale Gramsci, entro il mese di agosto, annuncia Arena, verranno affidati i lavori di riqualificazione del piazzale, per un importo di circa 500 mila euro, con tanto di sostituzione degli attuali pini con altri alberi ad alto fusto con radici meno invadenti.  Imminente anche il rifacimento delle pavimentazioni di via santa Maria Liberatrice, piazza della Trinità e piazza San Faustino. “Le asfaltature proseguiranno incessantemente fino al termine del mio mandato – assicura Arena – e verrà data ovviamente priorità alle strade maggiormente ammalorate”. Ma il 2021, secondo il primo cittadino, sarà l’anno della concretezza anche per quanto riguarda l’igiene urbana: “Con il nuovo appalto andremo a migliorare la situazione delle isole di prossimità, quindi le zone C, causa delle principali difficoltà. Aumenteremo i controlli attraverso fototrappole e introdurremo cassonetti ad apertura con tessera magnetica. Entro il prossimo agosto partiranno inoltre i lavori dell'ecocentro al Poggino”. Nella stessa zona, in via dell’Industria, entro i primi di settembre partiranno i lavori per realizzare un'area adibita a parcheggio, con una pensilina, la cui copertura sarà con pannelli fotovoltaici.

Per quanto riguarda il verde pubblico, l’appalto predisposto ammonta, come detto, a circa un milione e seicento mila euro per due anni. “Contiamo di arrivare all’aggiudicazione dei lavori a inizio 2022. La città sarà divisa in quattro quadranti – spiega il sindaco - in ognuno dei quali verrà garantita una manutenzione costante e completa, sia del verde pubblico, sia delle erbe infestanti e dei cigli stradali. Grande attenzione sarà rivolta ai parchi pubblici e agli spazi verdi degli istituti scolastici. Abbiamo già provveduto a riqualificare il parco di via del Colle a San Martino e stiamo portando avanti l'ampio progetto di sistemazione di Pratogiardino, che comprende anche il nuovo impianto di irrigazione. Abbiamo inaugurato aree di sgambamento, prima non esistenti nel nostro comune”. Anche sul fronte degli edifici scolastici, assicura Arena, il Comune sta intervenendo negli istituti di propria competenza (materne, elementari e medie), sia a livello di sicurezza strutturale, sia per quanto riguarda le normative legate al Covid. 
Oltre a ricordare i 30 milioni di euro del bando sulla qualità dell’abitare, appena ottenuti, il sindaco sottolinea, nell’ambito del piano periferie, il progetto di collegamento Poggino-Cassa Nord, opera da circa 2 milioni di euro, la cui delibera è già stata predisposta e prevede il 10% di cofinanziamento. “Per quanto riguarda l’offerta culturale e turistica – conclude Arena - siamo riusciti a mettere in piedi oltre 120 eventi da luglio fino a ottobre inoltrato. Celebreremo due importanti ricorrenze: i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e i 750 anni dal conclave più lungo della storia, avvenuto proprio nella nostra città. Presto inaugureremo il nuovo museo in piazza del Plebiscito, confidiamo di farlo il prossimo settembre. Entro lo stesso mesec infine è prevista l’attivazione del bike sharing”.