Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, lite con spranga e coltello per una fidanzatina. Denunciato un quattordicenne

  • a
  • a
  • a

C'era di mezzo una ragazzina contesa. E' terminata con una denuncia a piede libero per un quattordicenne la violenta lite tra ragazzini scoppiata nel tardo pomeriggio di mercoledì 21 luglio a Nepi in via del Cimitero. I militari della stazione di Nepi, congiuntamente a quelli della stazione di Castel Sant'Elia, sono intervenuti a seguito di segnalata lite tra giovani, denunciando in stato di libertà un quattordicenne di Sutri.


Il ragazzo ha preso con sé uno zainetto contenente una barra di metallo, due cacciaviti ed un coltello di centimetri 10 con lama di 4 centimetri e si è recato con lo scooter fino a Nepi per aggredire e “dare una lezione” a un tredicenne di Castel Sant’Elia, colpevole di aver intrapreso una relazione sentimentale con la ex fidanzatina.  A seguito dell’intervento dei carabinieri, allertati dalla gente sul posto poiché l’aggressione è avvenuta in pieno centro, il ragazzo si è rifugiato all’interno di un veicolo di un conoscente da cui, furibondo, si dimenava minacciando i militari e un capannello di persone che si era formato, fino all’arrivo dei genitori e delle ambulanze, che hanno trasferito rispettivamente l’aggressore presso il pronto soccorso di Civita Castellana perché in stato d’agitazione e l’aggredito presso il pronto soccorso di Viterbo per una ferita da taglio, di cui ancora non si conosce la prognosi. 


I carabinieri hanno denunciato l’aggressore per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni, sottoponendo a sequestro tutte le armi improprie che il minore aveva portato al seguito. A Nepi si sono vissuti momenti di forte tensione nella viuzza che sta nel cuore del centro storico. Infatti la lite ha richiamato un gran numero di persone e successivamente sul posto sono arrivati i genitori e ci sono stati altri momenti di tensione. Uno dei due sanguinava per una ferita probabilmente causata con una sprangata,