Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, non ci fu violenza sessuale di gruppo. Assolti tre giovani viterbesi

V. T. 
  • a
  • a
  • a

Viterbo, sono stati assolti ieri mercoledì 21 luglio 3 imputati che furono accusati di violenza sessuale ai danni di una giovane originaria di Terni. Stando alle indagini, il presunto stupro di gruppo si sarebbe consumato il 28 ottobre del 2018 in una abitazione nei pressi di una frazione del capoluogo e al 22 febbraio del 2019 risale il rinvio a giudizio immediato a carico dei tre uomini. Durante il dibattimento è emerso che la giovane in realtà andasse alla ricerca di sostanze stupefacenti e che per ottenerle si prestava a rapporti sessuali. 

 

Nel corso della requisitoria, il pm Eliana Dolce ha sostenuto che l’istruttoria non avesse dissipato i dubbi riguardanti gli imputati e l’intera vicenda, anche a seguito dell’ascolto della testimonianza della parte offesa, che non seppe identificare precisamente uno dei tre accusati. 

 

In conclusione il pubblico ministero ha ritenuto che persistessero delle forti incertezze e pertanto ha avanzato una richiesta di assoluzione. Conclusioni a cui si è associato il legale dei tre uomini, l’avvocato Luigi Mancini. “La ragazza non subì abusi e non ha mai manifestato alcun dissenso”.  Al termine della camera di consiglio, il collegio, presieduto dal giudice Elisabetta Massini, affiancata dai giudici Roberto Colonnello e Francesco Rigato ha assolto tutti gli imputati.