Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, 21enne muore in moto. Rabbia e dolore a Montefiascone

  • a
  • a
  • a

Ieri è stato il giorno del lutto, della rabbia e dello sgomento. Montefiascone si è stretta alla famiglia di Federico Baldo, il 21enne morto nella notte tra venerdì e sabato sul lungolago di Capodimonte, quando la sua moto, una 125 da cross, si è schiantata contro un’auto in sosta all’altezza della chiesa di San Rocco. La ditta di onoranze funebri Alo, se si occuperà della cerimonia, è in attesa di sapere quando si potranno celebrare i funerali. Il corpo è infatti ancora a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il via libera potrebbe arrivare domani, dopo l’esame esterno sul corpo del giovane, affidato al medico legale. Solo a quel punto il giudice deciderà se restituire la salma alla famiglia, oppure chiedere l’autopsia. Ieri, perciò, è stato il giorno del dolore e della vicinanza alla famiglia di Federico.

Sui social centinai di messaggi, come quello di Luciano: “Voglio dire a tutti la mia rabbia, sembra che il destino si diverta a giocare con le nostre vite, un figlio che segue la sorte del padre. Mi sento di dare un grosso abbraccio a sua madre, mi sento di dirle: forza Antonietta, spero tu possa trovarla, se ne è andato un figlio, come fosse di tutti noi. Vorrei dire che non è giusto, ma non serve, ora starà correndo in moto con suo padre. Ricordiamolo così”.

Dieci anni fa la tragedia nella quale morì il papà del 21enne. L’uomo si era schiantato con la moto sulla strada Orvietana, all’altezza del bivio per Sugano. Tanti i messaggi per la mamma, infermiera, informata quasi in tempo reale della morte del figlio, deceduto a bordo dell’ambulanza che correva verso l’ospedale. Tra i messaggi postati sui social anche quello delle maestre Pie: “In questo momento di sofferenza indescrivibile vi siamo tanto vicine in modo particolare con la nostra preghiera”. “Quanto dolore, riposa in pace giovane creatura”, scrive Barbara. Migliorano, intanto, le condizioni del 19enne che era a bordo della moto con Federico Baldo. Il ragazzo è arrivato in codice rosso in ospedale, ma non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri di Montefiascone proseguono le indagini per capire cosa è successo venerdì notte in viale Regina Margherita, quando la moto si è schiantata contro l’auto parcheggiata. Ma per capire occorre attendere la conclusione delle analisi e i risultati della perizia che si svolgerà domani mattina sul corpo del giovane.