Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo Covid, quasi 18 mila over 60 da vaccinare

Alessio De Parri
  • a
  • a
  • a

Nella Tuscia un over ultrasessantenne su cinque non si è ancora vaccinato. Nonostante la campagna promossa a tappeto dalla Asl, infatti, ad oggi su 95.986 over 60 residenti nella provincia di Viterbo, sono 78.362 quelli già coperti tra prima e seconda dose, circa l’82 per cento. All’appello, però, ne mancano ancora quasi 18 mila, 17.624 per la precisione, e non sono pochi, soprattutto alla luce del fatto che per questa fascia d’età (60-69 anni) l’adesione alla campagna di vaccinazione è iniziata circa tre mesi e mezzo fa. E’ fin troppo chiaro che, nonostante le rassicurazioni piovute nelle scorse settimane, migliaia di viterbesi sopra i 60 abbiano paura di vaccinarsi, intimoriti dai possibili effetti collaterali. Nei giorni scorsi, peraltro, era stato lo stesso commissario all’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, a lanciare l’allarme: “Immunizzare gli over 60 è una priorità assoluta - aveva detto - e il motivo è evidente: dobbiamo mettere in sicurezza gli anziani e le persone più fragili, cioè coloro che sono più vulnerabili rispetto alle conseguenze nefaste del Covid”.

“In questi ultimi dati - fanno sapere dalla Asl - bisogna tenere però conto che il numero è destinato a salire, visto che ci sono diversi over 60 già prenotati che si apprestano a ricevere la vaccinazione e altrettanti che, pur residenti nel Viterbese, sono stati immunizzati fuori provincia e che non rientrano quindi nei nostri conteggi”.
Con l’incubo della variante Delta che aleggia sulla provincia e il resto d’Italia, però, occorre marciare spediti e procedere a vaccinare il maggior numero possibile di over 60. E, in questo senso, la campagna on the road promossa dalla Asl potrebbe dare un ulteriore impulso alle somministrazioni. “Abbiamo iniziato le vaccinazioni itineranti con il camper - proseguono ancora dalla Asl - rivolte proprio alla fascia degli over 60 attraverso la monodose Johnson&Johnson. Dopo aver fatto tappa a Valentano e Montalto di Castro, oggi saremo a Nepi”.

 

E proprio da Nepi arriva l’appello del sindaco Franco Vita rivolto agli ultrasettantenni non ancora vaccinati. Un appello al quale nei prossimi giorni potrebbero unirsi anche altri sindaci della provincia. “La Asl ci ha comunicato che ancora molti ultrasessantenni di Nepi non si sono sottoposti a vaccino - scrive Vita su Facebook -. Considerato che queste persone possono favorire la diffusione del contagio, d’intesa con l’assessore alla sanità Ciavatta, alcuni medici di famiglia, ogni martedì, a partire dal prossimo, saranno in ambulatorio presso il centro anziani per le vaccinazioni, in particolare proprio degli over 60. Il vaccino iniettato sarà il J&J. Il mio invito accorato agli ultrasessantenni non ancora vaccinati è di recarsi presso l’ambulatorio, dove non serve la prenotazione. Non assumetevi la responsabilità di contagiare i vostri familiari e tanti nepesini”.
Infine, sul fronte dei contagi, ieri nella Tuscia è stato accertato un nuovo contagio a Ronciglione e nessuna guarigione. Gli attualmente positivi sono 23.