Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, pistola in pugno minaccia i vicini di casa per un parcheggio. Paura a Civitellla d'Agliano, una denuncia

  • a
  • a
  • a

Minaccia i vicini di casa puntandogli una pistola contro. Il tutto per un parcheggio. Le due vittime delle minacce erano così terrorizzate che avevano tenuto nascosto tutto. ma visto che il grave episodio è avvenuto in un paese piccolo come Civitella d'Agliano alla fine la voce è arrivata ai carabinieri che hanno ricostruito l'episodio e arresto l'uomo che ha minacciato i vicini.

Era la metà dello scorso mese di giugno quando i carabinieri della stazione di Civitella D’Agliano nel corso dell’attività informativa apprendevano da alcuni residenti che nei giorni precedenti si era verificata una lite per un parcheggio ed un giovane del posto aveva minacciato violentemente le controparti impugnando una pistola. Un episodio inquietante avvenuto nel parcheggio di un condominio. Due persone erano state gravemente minacciate e si erano viste puntare contro una pistola in metallo del tutto simile a quella in dotazione alle forze dell'ordine. Non potevano sapere, come si appurerà in seguito, che si trattava di una pistola giocattolo fedele riproduzione della Beretta 92 Fs in dotazione per esempio agli stessi carabinieri.

 

Due le vittime che invitate dai militari per verificare l’attendibilità del grave episodio appreso attraverso i racconti che circolavano in paese., riferivano di non aver sporto denuncia perché fortemente impauriti dall’aggressore. I carabinieri, circostanziati i fatti, informavano la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo che emetteva decreto di perquisizione a carico del giovane minacciatore che durante l’esecuzione effettivamente è stato trovato in possesso di una pistola giocattolo di metallo priva di tappo rosso, modello beretta in dotazione alle forze dell’ordine, perfettamente conforme all’originale con un caricatore dotato di  5 colpi a salve. Riproduzione dell’arma con relativo munizionamento sono stati sequestrati ed il venticinquenne denunciato all’Autorità Giudiziaria per minaccia aggravata. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri se ci sono altre persone che sono state oggetto di minacce.