Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, sei anni fa la morte di Giuseppe Centamore in una piscina in Francia. Messa per ricordarlo al Santuario de La Quercia

  • a
  • a
  • a

Sono passati 6 anni da quel maledetto 30 giugno. Sei anni da quel drammatico incidente in una piscina di Aigues-Mortes, in Francia, che costò la vita a Giuseppe Centamore allora 16enne che morì annegato risucchiato da un depuratore. Questa sera alle 18.30 nel Santuario de La Quercia è prevista una messa in ricordo del giovane.

 

 

Saranno presenti il papà Salvatore e la mamma Paola che in questi anni non si sono dati mai per vinti chiedendo giustizia. Poi ci saranno gli amici che, sottolinea Salvatore, “non hanno mai smesso di manifestare la loro vicinanza”. C’è rammarico “per la sola condanna definitiva delle due società Diffazur (costruttrice della piscina) e Petite Camargue (proprietaria del residence) mentre l’amministratore Sauvaire Barnard, seppure condannato in entrambi i gradi a 9mesi con i benefici di legge, ha inteso presentare ricorso in Cassazione. Rimane il rammarico per l’assoluta mancanza di rispetto per non aver mai nemmeno formulato delle scuse”.

 

Sei anni fa fu un giorno funesto. Per il giovane studente del liceo Buratti non ci fu nulla da fare nonostante i tentativi di strapparlo alla morte e riportarlo su dall'acqua. Una fine orribile per un ragazzo pieno di vita e da tutti descritto di animo buono. Da allora i genitori hanno portato avanti una serie di iniziative per mantenerne vivo il ricordo come per esempio il premio alla bontà tra gli studenti. I genitori hanno seguito da vicino, non senza amarezza, le vicende processuali che si sono svolte in Francia nel tribunale di Nimes. Le sentenze, seppur miti, avevano in qualche modo reso giustizia alle negligenze che hanno causato il decesso del giovane studente viterbese. Ma ancora nessuno, come ha fatto notare papà Salvatore, si è degnato di dire due parole di scuse nei confronti di una famiglia che stava passando una tranquilla vacanza all'inizio dell'estate.